Top

‘123456’ E’ La Peggior Password Del 2013

In questi mesi moltissimi account di personaggi famosi sono stati violati, per carpire la password dei social newtwork a volte basta studiare bene la propria vittima… il nome del gatto, la città di nascita, la squadra preferita o il nome della prima bambola.

Quanto è sicura la nostra password? Da bravi geek le nostre password saranno tutte alfanumeriche con simboli, maiuscole, minuscole… ma non è così per tutti.

123456‘ è la peggior password del 2013, secondo gli ultimi dati di SplashData. Per gestire in modo sicuro qualsiasi vostro account, il primo suggerimento è quello di avere password complesse, difficilmente indovinabili da algoritmi ed allo stesso tempo facilmente ricordabili. Creare la password perfetta è una sfida, ma la sicurezza dei vostri account aumenterà esponenzialmente con una password intelligente. Andiamo a vedere, quindi, quali siano le buone metodologie e quali siano state le peggiori password dello scorso anno.

WorstPasswords-2013

Le Peggiori Password Del 2013

I recenti casi di phishing degli account online hanno permesso di entrare in possesso di dati sensibili di migliaia di utenti. Secondo SplashData, la password più comune trovata su internet, durante il 2013, è stata ‘123456‘. Non solo ‘123456’, ma la password ‘password‘ si trova in seconda posizione. I dati di SplashData, quest’anno, sono stati influenzati ampiamente da buona parte delle password degli utenti Adobe che sono state rubate e postate online.

Tra le password peggiori del 2013 troviamo: ‘123456‘, ‘password‘, ‘12345678‘, ‘qwerty‘, ‘abc123’, ‘123456789’, ‘111111’, ‘1234567’, ‘iloveyou’, ‘adobe123’, ‘123123’, ‘admin‘, ‘1234567890‘, ‘letmein’, ‘photoshop’, ‘1234’, ‘monkey’, ‘shadow’, ‘sunshine’, ‘12345’, ‘password1‘, ‘princess’, ‘azerty’, ‘trustno1’ e ‘000000’.

Il miglior modo per gestire le proprie password, secondo i suggerimenti di SplashData, non è quello di memorizzare decine di stringhe senza significato e dotate di caratteri speciali, bensì conviene inserire parolerandom“, con quale carattere, ad esempio: Zi0_Geek_Pass_wOrd.

Riteniamo che qualora abbiate account con password fin troppo semplici da indovinare, vi suggeriamo di sostituirle con alcune più complesse. Ricordatevi, inoltre, di non utilizzare la stessa password per siti di intrattenimento, email, social network ed altri siti. Se avete qualche problema a memorizzare tutte le password, conviene installare un software ad-hoc di gestione password possibilmente multi-piattaforma, in modo tale da poter ricordare un’unica password per tutti i servizi web. Infine, installare una suite completa di sicurezza può essere considerato un valore aggiunto per la protezione dei propri dati.

Cosa ne pensate di questi dati e come sono le password dei vostri amici e parenti, dando ovviamente per scontato che le vostre siano a prova di hacker!

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/ziogeek/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273