Top

Addio All’Inventore Del Commodore 64

Una tastiera e una schermata viola hanno segnato vite di intere generazioni tra gli anni 1982 e 1993. Il successo di un’azienda, di home computer entrambi chiamati Commodore. L’azienda guidata da Jack Tramiel negli anni ’70 produsse calcolatrici per poi vendere uno tra i più venduti home personal computer della storia. Successore del VIC-20, il Commodore 64 diventerà uno dei più importanti computer della storie entrando a far parte del guinnes dei primati per numero di vendite.

Dalla Polonia Fino Agli Stati Uniti

All’età di 83 anni è morto Jack Tramiel, fondatore di una delle più importanti aziende degli anni ’80: Commodore. Nato in Polonia, sopravvissuto ad Auschwitz ed emigrato negli Stati Uniti, può essere ritenuto uno tra i tanti padri fondatori dell’informatica. Prima del Commodore 64, l’azienda aveva messo sul mercato il VIC-20 e il Commodore Pet ma lo straordinario successo che ebbe il C64 non lo ebbero i precedenti.

Negli anni ’60 e ’70 Tramiel produceva calcolatrici con i chips della Texas Instruments, ma grazie all’acquisizione della Mos Technology e della Frontier, l’azienda giunge a produrre al suo interno i chip. L’idea, infatti, la ebbe un ingegnere dello staff di Mos, Chuck Peddle, che sottolineò a Tramiel le grandi potenzialità della CPU 6502 utilizzata successivamente nel C64. Il Commodore 64 ebbe uno straordinario successo nel lungo termine dal momento che, in un primo tempo era troppo costoso ma grazie a un periodo di produzione lunghissimo, l’abbassamento dei prezzi della tecnologia riuscì a raggiungere vendite che si aggirano tra i 17 e 22 milioni di unità. Ovviamente il passo dal Commodore 64 agli attuali computer è breve. Vogliamo, però, sottolineare che con la morte di Tramiel è venuta a mancare un’importante figura nel mondo dell’informatica.

Link | Engadget

@albertmarini

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

About

I like run into the life and live every single second of it

Follow me on @albertmarini

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti

2 Risposte su “Addio All’Inventore Del Commodore 64”

  1. Sony Mavica FD200: Un Pezzo Di Storia - ZioGeeK on aprile 23rd, 2012 20:13

    [...] solamente, alcuni pezzi che stanno diventando unici e quindi introvabili. Possiamo citare il primo Commodore, l’Altair, il famoso Apple I, il NeXT computer e altri pezzi che possono essere collezionati [...]

  2. Max on giugno 25th, 2012 11:10

    Una leggenda che se ne va, ma il suo grande commodore 64 non morirà mai…
    Per rievocare la memoria ho acquistato un nuovo commodore c64x in italia, e devo dire di essere rimasto molto soddisfatto, la tastiera originale commodore così come il click sonoro dei tasti veramente unici..Con gli emulatori classici c64 e c128 sono riuscito a riportare in vita le vecchie glorie del c64. Ripartiamo dalla nuova commodore che è appena tornata.

Lascia il tuo segno, lascia la tua impronta, lascia un commento :D





Bottom