Top

Addio MobileMe!

Apple aveva già avvisato gli utenti per effettuare la migrazione da MobileMe ad iCloud e a partire dal 30 di giugno in poi, i servizi presenti su MobileMe non sono più raggiungibili anche se per un tempo limitato è ancora possibile salvare le proprie foto e scaricare i files da iDisk presenti su MobileMe.

Un Addio Preannunciato

Negli ultimi anni, il mondo del cloud computing si è piano piano imposto apportando novità anche sul fronte della gestione dei nostri dati e emails. Il servizio MobileMe, presentato alla WWDC del 2008, è stato definitivamente chiuso in questi giorni. Apple aveva presentato MobileMe per sostituire i servizi della precedente piattaforma .Mac portando così novità come l’aggiornamento della posta, rubrica, calendari e notifiche push. Le principali caratteristiche di MobileMe riguardavano 20 GB di archiviazione mensile, mentre con il family pack erano solamente 5 GB per utente. Notifiche push nelle email e anche la rubrica indirizzi ed il calendario permettevano l’aggiornamento in tempo reale dei dati. Basato su linguaggio AJAX, MobileMe simulava le applicazioni desktop all’interno del nostro web browser. Nel 2008, al momento del lancio, MobileMe costava 79€ mentre il Family Pack 119€ all’anno. Da un punto di vista puramente innovativo, Apple presentando MobileMe aveva anticipato di molti anni la concorrenza riguardante il settore del cloud computing, anche se, la stessa Apple nei primi tempi ebbe grossi problemi nel far funzionare la piattaforma.

Con la chiusura totale di MobileMe, inizia un nuovo periodo sotto l’insegna di iCloud, il nuovo servizio di cloud computing completamente gratuito e presentato alla WWDC del 2011. Il servizio, a differenza di MobileMe, consente anche di archiviare e sincronizzare i contenuti multimediali grazie alla tecnologia push. Quindi oltre già ai precedenti sistemi di condivisione, oggi iCloud vanta anche la possibilità di sincronizzare in molteplici devices un brano scaricato sul vostro computer. Per quanto riguarda l’archiviazione, si parte da 5 GB gratuiti per poi arrivare fino a 50 GB aggiuntivi che costano all’incirca 100$. La tecnologia si sta evolvendo e MobileMe è stata una piattaforma di passaggio, lo sarà anche iCloud? Lo staremo a vedere.

Link | MobileMe

@albertmarini

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/ziogeek/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273