Top

WindowsNews: Addio MSN, Licenze W8 e W7 in Crescita,

Addio Windows Live Messenger

In questi ultimi mesi, tra gli addetti ai lavori, dopo l’acquisizione di Skype da parte di Microsoft, si era parlato di una possibile chiusura del servizio di messaggistica istantanea Windows Live Messenger. Questo momento sta per arrivare, infatti la piattaforma verrà chiusa a livello mondiale, tranne che in Cina, a partire dal 15 marzo 2013. Andiamo a vedere in dettaglio.

skype

Una Scelta Obbligata

Qualche anno fa, Windows Live Messenger era particolarmente in voga tra i teenagers ma con l’arrivo di smartphone e tablet, la piattaforma di Microsoft ha sempre di più visto calare la propria popolarità. Con la recente acquisizione di Skype, inoltre, Microsoft ha voluto puntare principalmente sul mercato VoIP e determinando, in un modo o nell’altro, una prematura chiusura di Windows Live Messenger.

Da Redmond, tramite un’ e-mail inviata agli utenti di Messenger, hanno fatto sapere che il servizio verrà completamente chiuso a livello globale a partire da 15 marzo 2013, Cina esclusa dove continuerà ad essere disponibile. Uno dei principali motivi di questa chiusura del servizio di messaggistica istantanea, è la necessità di dover spostare da questa piattaforma verso Skype la maggior parte degli utenti. Secondo le prime stime, infatti, circa 100 milioni di utenti Messenger passeranno a Skype e grazie ai recenti

Microsoft: 60 Milioni Di Licenze Windows 8 Vendute

In questi ultimi mesi, abbiamo assistito all’introduzione sul mercato di molteplici devices sia con sistema operativo Android che Windows. Microsoft, per il momento, non ha ancora divulgato i dati riguardanti Surface ma ha recentemente sottolineato che ad oggi sono state vendute circa 60 milioni di licenze di Windows 8. Andiamo a vedere in dettaglio.

5c44a5c5-a621-4da3-bdce-da510af1abd1_27

Windows 8 Cresce Ma Non Decolla

Nella giornata di ieri, Microsoft Corp. ha reso noto, alla stampa, che la compagnia ha venduto 60 milioni di nuove licenze per il sistema operativo Windows 8, seguendo di fatto la “traiettoria” della precedente versione. Tami Reller, capo del settore finanziario di Microsoft, ha pubblicato un post attraverso il quale ha comunicato che le 60 milioni di licenze vendute rispecchiano le vendite riguardanti, sia coloro che hanno effettuato l’upgrade da una precedente versione di Windows, sia i produttori di computer come Dell, Lenovo etc… che vendono al grande pubblico i computer dotati del nuovo sistema operativo.

Questi dati, tuttavia, non sono stati ulteriormente suddivisi in settore consumer e business, anche se molti addetti ai lavori ritengono che Windows 8 verrà maggiormente utilizzato da parte degli utenti consumer, poichè buona parte delle aziende ha già effettuato l’upgrade a Windows 7 e rinnovato le proprie infrastrutture hardware.

Windows8-RTM-euronics01

Microsoft ha lanciato Windows 8 sul mercato verso la fine di ottobre, anche se i primi mesi hanno mostrato una lenta partenza per quanto riguarda i livelli di vendite. Ad esempio, NPD ha sottolineato che il mercato degli Ultrabook e quello PC, in generale, è in crisi soprattutto a causa degli smartphone di ultima generazione e tablet. L’azienda di Redmond, inoltre, non si è ancora pronunciata per quanto riguarda i livelli di vendite del tablet Surface. A nostro avviso, infine, i numeri riguardanti le vendite di Windows 8 sono interessanti per analizzare anche i comportamenti delle aziende produttrici, poichè il mercato PC è in un momento un po’ incerto, anche se si spera che Windows 8 possa contribuire ad un aumento delle vendite.

Windows 7 E Windows 8 Crescono In Termini Di Market Share

Recenti dati di Net Application hanno sottolineato come il 2012 sia terminato con una crescita dei sistemi operativi Microsoft, in particolare Windows 7 e 8 a discapito sia di OSX che Linux. Andiamo a vedere il report in dettaglio.

window

Windows 8 E Windows 7 Crescono

Durante il mese di novembre, Windows XP è sceso sotto la soglia del 40% di market share dimostrando così come il nuovo Windows 7 stia crescendo, anche se non molto rapidamente. Nello stesso periodo Windows 8 era riuscito a conquistare appena l’1% del mercato, ma alla fine del 2012 Microsoft ha invertito la tendenza di decrescita registrata nei precedenti sei mesi, infatti durante il mese di dicembre 2012, Windows 7 e Windows 8 hanno avuto una netta crescita a livello di market share.

Secondo uno studio di Net Application, durante il mese di dicembre, Windows 8 è riuscito a conquistare 0.66% in più rispetto al precedente mese attestandosi di fatto al 1.77%. Windows 7, inoltre, è arrivato al 45.11% crescendo di un 0.40%. I dati, raccolti su base mensile, però non permettono ancora di vedere la rapida crescita di Windows 8 poichè solamente nel mese di gennaio 2013 potremo assistere ad un intero mese di utilizzo dei nuovi devices dotati del nuovo sistema operativo di Redmond.

windows-7-vs-window-8

Il mese di dicembre 2012 ha permesso, quindi, di vedere il superamento del 45% da parte di Windows 7, una decrescita di Windows Vista dello 0.03% passando, così, al 5.67% ed infine Windows XP che ha toccato il 39.08%. A livello globale, i sistemi operativi Microsoft sono riusciti in 2 mesi a guadagnare circa lo 0.29% a discapito di OSX e Linux, i quali hanno perso rispettivamente lo 0.23% e lo 0.06%. Questi dati permettono di comprendere come Microsoft, sia con Windows 7 che Windows 8, sia riuscita a conquistare una buona parte dell’utenza durante il periodo natalizio e non solo. Per il momento i dati riguardanti Windows 8, però, non sono ancora definitivi anzi gli analisti ed anche gli addetti ai lavori stanno aspettando per vedere se, il nuovo sistema operativo di Microsoft, conquisterà il grande pubblico. Cosa ne pensate?

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti

Comments are closed.

Bottom