Top

Anche Minecraft Nel Ciclone Dei Brevetti

Conoscete Minecraft? Pare che da un paio di mesi a questa parte stia riscuotendo un grande successo sul web e molti ancora non riescono a spiegarsi il perché, me compreso. Perché facciamo simili affermazioni? Di solito un gioco riesce a vendere in primis per una buona grafica e poi per la storia che c’è dietro (se davvero racchiude una storia). Minecraft è l’eccezione che conferma la regola. Una grafica a dir poco “degradante” e privo di una storia fondata. E’ così che grazie a qualche pixel sullo schermo, Minecraft ha conquistato il popolo dei videogiocatori web. In più, appena sbarcato su Xbox Live, Minecraft è riuscito a portare a casa ben 3 milioni di copie vendute del gioco, ma le “ sorprese” non finiscono qua.

Guai Legali

Da qualche mese ad oggi, sembra essere impazzata la moda della “lotta per i brevetti”.  Da Apple a Samsung, da Google a Oracle. Crediamo possa bastare. Adesso anche Minecraft è finito nel ciclone dei brevetti. Di cosa si parla? Uniloc, azienda per la protezione di software a pagamento, ha querelato il creatore di Minecraft, Markus Notch Persson , proprio per aver violato un brevetto. Nella querela è possibile leggere quanto segue:

Mojang (l’azienda che ha prodotto materialmente Minecraft) sta violando direttamente il brevetto 067 utilizzando, importando e vendendo applicazioni per Android per l’uso su smartphone e tablet che richiedono la comunicazione con un server per eseguire un controllo di licenza e impedire l’uso non autorizzato della stessa applicazione. Tra le applicazioni c’è Minecraft…

Ad una prima lettura può sembrare un qualcosa di futile, o quantomeno non molto serio come in altre situazioni. Tuttavia la risposta del creatore di Minecraft non si è fatta attendere.

I brevetti insignificanti sono controproducenti e rallentano il progresso tecnologico; malvagi, perché sacrificano le giovani caprette a Baal; e costosi, perché le imprese vengono coinvolte in processi inutili. Se siete proprietari di un brevetto software, vuol dire che state male!

Adesso noi non sappiamo chi è nela parte del torto e chi in quella della ragione. Staremo a vedere.

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/ziogeek/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273