Top

TechNews di Marzo: Android A 64 Bit al MWC, Spiri Robot Volante e Oppo Find 7

Android A 64 Bit al Mobile World Congress di Barcellona

La lunga attesa per una versione a 64 bit di Android su smartphone sta arrivando al termine, grazie ad Intel  che mostra una versione del sistema operativo in esecuzione su un proprio terminale.

Il sistema operativo è stato mostrato in esecuzione su uno smartphone dotato  del  nuovo chip dual-core di Intel (nome in codice Merrifield) nel corso di una conferenza stampa al Mobile World Congress di Barcellona. Intel aveva già mostrato una versione 64 di Android in esecuzione su tablet basati sul proprio chip Atom (nome in codice Bay Trail).

Lo smartphone è stato mostrato sul palco da Hermann Eul, vice presidente e general manager del Mobile and Communications Group di Intel. La dimostrazione purtroppo è stata molto semplice e breve,  Eul ha preso uno smartphone dalla tasca e ha strisciato attraverso alcune schermate dell’interfaccia di Android.

Herman Eul held up Android phones

Il futuro di Intel: Nuove Collaborazione con Lenovo e Asus

Nonostante Eul abbia dichiarato “Abbiamo il kernel  Android a 64-bit in esecuzione sul nostro Merrifield” per il momento non ci sono smartphone Android a 64bit, e, secondo le stime di Intel, non ci saranno prima del prossimo trimestre. Intel inoltre ha annunciato nuove partnership con Lenovo e Asus, anche se non è chiaro se saranno questi i primi produttori di smartphone a 64bit.

La conseguenza più diretta dei 64bit sarà la possibilità di liberarsi del vincolo dei “soli” 4GB di RAM, ma anche le performance in generale (soprattutto quelle video) ne trarranno un indiscusso vantaggio.

Lo sviluppo di questa tecnologia per intel potrebbe trattarsi di una mossa azzeccata nel tentativo di strappare quote di mercato ai processori ARM veri leader del mondo delle comunicazioni in mobilità; soprattuto in considerazione che un ARM a 64 bit non sarà disponibile nell’immediato futuro.

Cosa ne pensate ? Riusirà Intel a sbarcare prepotentemente nel mondo degli smartphone e dei tablet ? Fateci sapere la vostra opinione nei commenti sotto a questo articolo.

Spiri: Il Tuo Prossimo Robot Volante

Non importa l’età anagrafica, un vero geek rimane sempre un po’ bambino; un bambino che adora i giocattoli tecnologici come Spiri: un elicottero quadrirotore in grado di volare per davvero.

Qualcuno storcerà il naso osservando che, per quanto divertente, esistono già centinaia di prodotti simili. Vero, ma in Spiri c’è qualcosa in più. La sua azienda produttrice, infatti, vuole spostare il divertimento dalla semplice guida allo sviluppo vero e proprio, creando di fatto un robot programmabile basato su Linux.

Spiri può vantare un hardware di tutto rispetto con un processore ARM Cortex M3 4 GB di storage, un ricevitore GPS, oltre al  Wi-Fi,  al Bluetooth e una porta USB. Ovviamente non mancano ben 2 fotocamere (una rivolta verso il basso, e una frontale) e vari sensori (giroscopio, accelerometro, bussola digitale, sensore di temperatura, pressione, altimetro etc.), ma la cosa più interessante è che possibile aggiugere sensori e periferiche tramite la porta USB, l’ambiente di sviluppo è open source.

siri-hw

Con un sistema di volo davvero sofisticato Spiri  può lavorare come corriere, come soccoritore, come esploratore, cartografo insomma qualsiasi cosa tu voglia perchè a programmarlo sei tu!

Ovviamente viene fornito con già alcune funzioni molto evolute, ad esempio quando il livello di carica della batteria scende al di sotto di una soglia critica il robot è in grado di tornare autonomamente al suo punto di ricarica.

Come al solito un video spiega meglio di mille parole quindi guardate con i vostri occhi al seguente link

E’ possibile pre-ordinarlo sul sito ufficiale: http://pleiades.ca/ al prezzo non proprio popolare di 545 dollari, ma non vi preoccupate gli autori di Spiri lo hanno progettato in modo da farlo durare: l’hardware è stato irrobustito ed è pensato per cadere sempre in modo piatto in modo da subire il minor numero di danni possibili. Inoltre il materiale di consumo (come le batterie e i rotori) possono essere sostituiti con spese molto contenute

siri-inside

Oppo Find 7 e La Fotocamera Da 50 Megapixel?

Da sempre i cinesi sono fonte di grande innovazione, anche se magari la qualità del prodotto finale non sempre tende ad essere delle migliori. In ogni caso, dopo aver visto smartphone cinesi montare fotocamere frontali da ben 13 megapixel (con tanto di ottima resa fotografica, nei limiti del possibile ovviamente), sembra essere arrivata un’altra svolta nel settore fotocamere dei dispositivi provenienti dalla Cina.

Oppo Stupisce

oppo-find-7

 

Oppo Find 7, smartphone che dovrebbe essere uno dei fiori all’occhiello per la tecnologia cinese, sarà disponibile nelle prossime settimane e le voci che circolano riguardo questo dispositivo sono già molto interessanti. Si parla innanzitutto di un display 2k e, udite udite, una fotocamera da ben 50 megapixel di cui è emerso uno scatto in rete che ne testimonia la risoluzione.

Ovviamente l’immagine che vedete qui sotto è stata ridimensionata, in quanto lo scatto originale sarebbe stato quasi impossibile da ricaricare ed eventualmente da aprire per voi utenti che ci state leggendo. In rete, tuttavia, le opinioni su questa scelta di Oppo sono moltissime: i più sono entusiasti nel vedere una fotocamera di simile qualità a bordo di uno smartphone, mentre i più attenti e appassionati di fotografia guardano il lato negativo della cosa.

Immagine-catturata-con-il-presunto-Oppo-Find-7

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/ziogeek/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273