Top

Android KitKat: La Storia Dietro La Partnership

Molto spesso, le aziende cercano partnership uniche. Nel mondo dell’informatica, però, non è mai capitato che una multinazionale come Nestlé desse in licenza il marchio KitKat a Google. Dietro a questa partnership, quindi, vi è una vera e propria storia che è iniziata molti anni fa grazie ad Hiroshi Lockheimer, vice presidente del team di ingegneri di Android. Andiamo a vedere in dettaglio.

ZZ29AFDB7B_large_verge_medium_landscape_580-0

Un Accordo Che Ha Richiesto Tempo

Google, durante la giornata di ieri, ha annunciato che la futura versione di Android si chiamerà “KitKat”. E’ la prima volta che nel mondo dell’informatica viene dato in licenza un nome così popolare ed, ovviamente, riuscire a concludere l’accordo con Nestlé ha richiesto un po’ di tempo. La BBC, in queste ultime ore, ha sottolineato che John Lagerling, direttore presso Google per le partnership a livello globale di Android, già nel novembre 2012 chiamò Nestlé per richiedere se era possibile utilizzare il marchio “KitKat” nella futura versione di Android. L’accordo, però, ha richiesto un po’ di tempo e si è concluso solamente nel febbraio 2013 al Mobile World Congress a Barcellona. Il vice presidente del marketing di Nestlé, Patrice Bula, ha sottolineato come la decisione sia stata presa nell’arco di un’ora. A quanto pare non vi sarà nessuno scambio di denaro tra le due aziende, bensì 50 milioni di barrette KitKat, in 19 paesi, avranno il logo Android stampato sopra di esse e permetteranno di vincere un tablet Nexus 7 o una gift card da utilizzare nel Google Play store. Tutte le confezioni, già 2 mesi fa, sono state stampate ed in questi giorni verrano distribuite in quasi tutto il mondo. Anche all’interno di Google, gli impiegati non sapevano del nuovo nome, bensì continuavano a chiamare internamente la nuova versione Key Lime Pie. Vi è da sottolineare, inoltre, che Nestlé ha già prodotto 500 barrette KitKat che raffigurano il robottino di Google ed, ovviamente, quest’ultime hanno richiesto settimane per essere prodotte in una location segreta in Europa.

ZZ4653A4AC_580-0

Ma perché Google ha deciso di utilizzare il nome KitKat? Sembra che KitKat sia stata, per lungo tempo, la barretta preferita da Hiroshi Lockheimer, vice presidente del team di ingegneri di Android, e non a caso anche l’avatar di Gmail era una barretta di KitKat. Nel 2010, il team di sviluppo di Android, decorò l’intera porta di Lockheimer di KitKat e, quindi, il nuovo Android “KitKat”, oltre ad essere un’ottima iniziativa di marketing, è anche un modo per celebrare avvenimenti accaduti all’interno del team di sviluppo di Android. Cosa ne pensate?

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/ziogeek/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273