Top

Apple Apre iWork Su iCloud, Acquisisce Embark e Aggiorna iCloud.com

Apple Apre iWork Su iCloud

Finalmente Apple ha rilasciato iWork per iCloud in versione beta. A partire da oggi, tutti gli utenti che possiedono un account iCloud potranno sincronizzare i file di Pages, Number e Keynote, per poi poterli modificare sul proprio iPad o iPhone. Andiamo a vedere in dettaglio cosa cambia con l’arrivo di iWork per iCloud.

iworkforicloud

iWork Arriva Su iCloud

Dopo aver inviato, la scorsa settimana, alcuni inviti alla versione beta di iWork ad alcuni utenti, Apple ha deciso di aprire iWork per iCloud in versione beta a tutti gli utenti registrati con un ID Apple. La versione beta, a cui si può accedere attraverso la pagina standard di login di iCloud, contiene l’accesso completo, all’interno del browser, alla suite iWork di cui fanno parte software come Pages, Numbers e Keynote.

Questo aggiornamento non era atteso da parte degli addetti ai lavori ed ha positivamente colpito la maggior parte degli utenti. Apple ha presentato iWork per iCloud, lo scorso giugno, durante la Worldwide Developers Conference ed ha inviato i primi inviti agli sviluppatori registrati, per poi aprire la piattaforma anche ad alcuni utenti selezionati e non sviluppatori. iWork funziona sia su Mac che Windows ed è supportata da browser come Chrome, Safari ed Internet Explorer.

Gli utenti, quindi, potranno creare i propri documenti che verranno automaticamente sincronizzati anche sul Mac, iPad, iPhone ed iPod Touch, ma sarà possibile caricare, tramite “drag and drop”, e modificare, tramite l’applicazione dedicata, file realizzati con Microsoft Office. iCloud, inoltre, ha subito nella versione beta un restyling grafico che si avvicina a quello di iOS 7, anche se le icone di iWork per iCloud sono rimaste le stesse. Adesso, quindi, non sarà più necessario salvare su una pen drive o un hard disk esterno i file creati, bensì sarà possibile accedervi all’interno della casella e-mail su iCloud ed i file saranno disponibili su tutti i dispositivi Apple. Cosa ne pensate?

The beta, which can be accessed through the standard iCloud login page, contains full access to in-browser versions of Apple’s iWork software suite, including Pages, Numbers, and Keynote, in addition to existing iCloud services.

Link | MacRumors

Apple Acquisisce Embark: Obiettivo Migliorare Mappe

Recentemente, l’ex giornalista del Wall Street Journal, Jessica Lessin, ha rivelato l’ultimo acquisto di Apple, ovvero la startup Embark, famosa per le applicazioni riguardanti il trasporto pubblico in numerose città degli Stati Uniti. 

Chasteen_020212_Smartphone_1435

Trasporto Pubblico E Mappe

Con il debutto di iOS 6, Apple abbandonò completamente Google Maps in favore della propria applicazione di navigazione Mappe. Il progetto di realizzare un’applicazione ad-hoc per iOS era già in cantiere da qualche anno, ma l’applicazione che venne presentata assieme ad iOS 6 fu un completo disastro, al punto tale da obbligare l’azienda di Cupertino a scusarsi con gli utenti. Il lavoro che era stato svolto dagli sviluppatori, infatti, era stato solo quello di mettere insieme centinaia di database e cartografie senza ricontrollare in modo dettagliato il tutto. Mappe è stato successivamente migliorato ed, oggi, può essere comparato con l’applicazione Google Maps, anche se quest’ultima app offre ancora alcune feature uniche.

Apple si sta impegnando per migliorare ulteriormente Mappe ed, in queste ultime ore, ha acquisito Embark, piccola azienda presente nella Silicon Valley che ha realizzato applicazioni dedicate al trasporto pubblico. L’acquisizione di questa piccola aziende viene dopo quelle di HopStop e Locationary che sono avvenute in questi ultimi mesi.

Per il momento, non sappiamo quanto Apple abbia pagato per acquisire Embark, ma è evidente che quest’ultima dovrà aiutare il team di sviluppo a migliorare la qualità dei servizi offerti da Mappe. Embark è stata fondata nel 2011 e, fino ad oggi, ha realizzato applicazioni dedicate ad Android ed iOS per ottenere informazioni riguardanti il trasporto pubblico in una dozzina di città negli Stati Uniti tra cui New York, San Francisco e Chicago. Staremo a vedere come evolverà Mappe e quali saranno le novità che svilupperà Apple per sorprendere il pubblico e riuscire a competere con Google Maps.

Link | MacRumors

Apple Aggiorna iCloud.com In Stile iOS 7

Tutti coloro che possiedono un account iCloud possono accedere ad una nuova versione del sito web beta.iCloud.com, la quale è stata realizzata per introdurre le nuove icone presenti su iOS 7. Andiamo a vedere in dettaglio.

Screen_Shot_2013-08-14_at_10.35.08_AM_1_610x357

Nuove Icone Ed UI

Queste ultime settimane, sia per Apple, che per gli sviluppatori sono veramente impegnative visto che il rilascio della Golden Master di iOS 7 si sta avvicinando rapidamente. Rispetto alle precedenti versioni di iOS, con iOS 7 Apple ha iniziato a rilasciare nuove versioni di Beta a cadenza quasi settimanale. Una delle principali novità di iOS 7 riguarda l’interfaccia grafica ed, ovviamente, Apple è già al lavoro per uniformare tutti i propri servizi come iCloud.

Pur non essendo in versione ufficiale, Apple ha aperto una nuova versione del sito web di iCloud, in versione Beta, introducendo un look che si avvicina maggiormente ad iOS 7. I principali cambiamenti riguardano e-mail, contatti, il calendario, gli appuntamenti, le note e la modalità di ricerca “Trova il mio iPhone”. Pages, Numbers e Keynote, che ancora sono in modalità Beta, hanno mantenuto la stessa interfaccia grafica senza grossi cambiamenti.

L’arrivo di beta.iCloud.com, quindi, è il segnale di come iOS 7 dovrebbe debuttare a breve, secondo alcuni analisti mancano meno di 4 settimane. A nostro avviso, la nuova interfaccia grafica di iOS 7, pur essendo veramente minimalista, ha rinnovato e svecchiato un sistema operativo che fin dal 2007 non ha visto grossi cambiamenti. Cosa ne pensate?

So far, the changeover has affected e-mail, contacts, calendar, reminders, notes, and find my iPhone. The beta versions of Apple’s trio of iWork apps, which Apple is still testing to users, remains unchanged.

Link | cnet

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/ziogeek/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273