Top

Apple Presenta L’App Per I Podcast

Attesa da parte degli addetti ai lavori con iOS 6, Apple, invece, ha rilasciato l’applicazione dedicata ai Podcast disponibile anche per coloro che hanno iOS 5.1. A nostro avviso Apple sta cercando di rilanciare il fenomeno del podcasting ed creare anche un negozio di podcasts vista l’introduzione, nella versione americana dell’app, del pulsante redeem.

Arriva L’App Per I Podcasts

Con l’arrivo iOS6 sembrava che Apple introducesse un’applicazione dedicata ai podcast presenti sull’iTunes Store. L’azienda di Cupertino, però, ha anticipato sui tempi e in questi ultimi giorni ha reso disponibile sull’App Store l’app Podcasts, la quale permetterà di poter accedere a contenuti audio e video non solo di trasmissioni televisive ma anche di università e molto altro ancora. Il podcasting è nato nel 2004, termine coniato da Ben Hammersley su The Guardian, ma da quel momento in poi è stato un fenomeno a rapida crescita, tanto da vedere Apple che lo introduceva sui propri devices come iPod e iPhone, ma non solo, vi sono tante applicazioni sul Mac che permettono di creare podcast e condividerli con le persone.

L’applicazione, scaricabile gratuitamente da iPhone, iPad e iPod Touch, consente in pochi click di accedere ai propri podcast preferiti, navigare all’interno di nuovi e vedere contenuti che ci possono interessare senza doverli scaricare. Infatti, ciascun contenuto può essere riprodotto in streaming in tempo reale (attenti alla durata della batteria) sennò scaricato sul proprio devices in modo tale da riprodurlo anche se non abbiamo una connessione internet. Ricordiamo che i podcast possono essere sincronizzati tra molteplici devices e anche la riproduzione può essere fermata e ripresa da molteplici devices senza perdere nemmeno un secondo.

La sincronizzazione stile “iCloud” risulta molto utile. Ad un primo utilizzo dell’applicazione notiamo la facilità di navigazione nell’archivio che è suddivisa principalmente in categorie e Top Stations. L’interfaccia grafica è quella solita a cui Apple ci ha abituato con iTunes Store, App Store. Abbiamo notato, anche, la presenza di un pulsante per il redeem che a nostro avviso servirà quando vi saranno podcast a pagamento all’interno dell’app. Crediamo che Apple voglia rilanciare il podcasting visto che nei devices touch della mela era stato lasciato un po’ in disparte. Per coloro che vogliono scaricare l’applicazione devono avere sul proprio device una versione di iOS pari almeno ad iOS 5.1, mentre da un punto di vista hardware è richiesto un iPhone 3GS o successivi, iPod Touch di quarta generazione oppure qualunque iPad.

Once you’ve subscribed to a podcast, the app’s main interface shows either a grid or list of your subscribed podcasts; from there you can stream any episode, or download it to your device for offline listening. The playback screen appears spartan at first glance — there’s the basic forward, back, and play / pause controls, as well as buttons that skip ahead 30 seconds and skip back 10 seconds.

Link | Washington Post

@albertmarini

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/ziogeek/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273