Top

AppleNews Aprile: Addio Tasto Blocco, W Earth Day e al via i Chip Baseband

Recentemente, Apple ha aperto un programma focalizzato alla sostituzione del tasto di blocco presente sugli iPhone 5. Molti utenti, infatti, hanno manifestato problemi riguardanti questo tasto e la stessa azienda di Cupertino ha deciso di aprire un programma straordinario di riparazioni. Andiamo a vedere in dettaglio.

iPhone 5 tasto blocco sostituzione

Sostituzione Gratuita Tasto Blocco

Chi ha acquistato un iPhone 5 ed ha il tasto di blocco rotto, adesso potrà chiedere la sua sostituzione visto che Apple ha aperto un programma di sostituzione ad-hoc. Nel comunicato di Apple, si evince il fatto che solo una piccola percentuale di tutti gli iPhone 5 venduti riporta questo problema, ma la stessa azienda desidera offrire ai suoi utenti una riparazione gratuita per risolvere questo problema.

Attualmente in atto negli Stati Uniti, ma crediamo verrà diffuso a livello worldwide a breve, il programma di riparazione è disponibile sia presso i classici Apple Store che gli Apple Authorized Service Provider. Un’altra possibilità, invece, è quella di inviare, a spese di Apple, il proprio iPhone 5 presso il servizio di assistenza e, dopo la riparazione, vi verrà spedito. Maggiori informazioni, tuttavia, sono disponibili presso questa pagina web.

Replacement of the sleep/wake button mechanism is done at an Apple Repair Center. There are two ways to send your iPhone to the repair center—carry-in or mail-in. See below for details. The replacement process takes approximately 4-6 days from the time your iPhone is received at the repair center until it is returned to you. Your iPhone will be examined prior to any service to verify that it is eligible for this program and is otherwise in working order. Before sending your iPhone to Apple for service, you will need to back up all your data and erase all your content and settings.

Tutti gli utenti che hanno già pagato per effettuare la riparazione del proprio iPhone 5 dovranno contattare Apple per richiedere un rimborso. Il programma sarà disponibile per i successivi 2 anni dopo la data di acquisto del proprio iPhone 5, quindi coloro che hanno acquistato l’iPhone al day-one avranno solamente 5 mesi a disposizione per poter richiedere la riparazione. L’unico requisito per ottenere la sostituzione del tasto di blocco è quello di avere l’iPhone con installato sopra iOS 7.

Apple Celebra Earth Day E Promuove Economia Green

Apple, negli ultimi anni, ha focalizzato la propria attenzione nel realizzare prodotti sempre più ecologici e diventare al tempo stesso un’azienda quasi al 100% green. L’azienda di Cupertino, durante la giornata odierna, ha celebrato l’Earth Day acquistando, negli Stati Uniti, una pagina dei principali giornali sottolineando l’importanza di un’economia sempre più verde. Andiamo a vedere in dettaglio.

overview_hero_image

Il Futuro E’ Green

Apple è una delle più importanti aziende statunitensi e, ad oggi, è una tra le principali ad investire nel settore delle energie rinnovabili. A partire dai primi anni duemila, Steve Jobs e poi Tim Cook hanno desiderato realizzare prodotti sempre di più ecologici investendo sia in ricerca e sviluppo di nuovi materiali, ma anche eliminando sostanze nocive. Attualmente, l’azienda di Cupertino ha creato un vero e proprio ecosistema per la produzione ed il riciclo dei propri prodotti. Vi ricordiamo, infatti, che sia presso gli Apple Store che i Premium Reseller è possibile portare smartphone, tablet o computer di Apple obsoleti o non più funzionanti. Apple, qualora il prodotto abbia ancora un piccolo valore commerciale e sia funzionante, vi darà in cambio una carta prepagata iTunes o vi verrà accreditato l’importo sul vostro conto corrente. Alla pagina web dedicata potete trovare tutte le informazioni necessarie.

Apple Green Earth Day Futuro

Per celebrare l’Earth Day, Apple ha pubblicato una pubblicità sui più importanti quotidiani americani al motto di “There are some ideas we want every company to copy”. Il primo riferimento diretto è a Samsung, visto che Apple ha sempre evidenziato la presenza di nette somiglianze tra il software e l’hardware prodotto dall’azienda coreana.

Tuttavia, a Cupertino desiderano che ogni azienda copi o prenda come esempio gli standard adottati dalla stessa Apple, dal momento che il futuro Apple Campus 2 sarà una tra le strutture più green di sempre per un’azienda di queste dimensioni. Non solo, i nuovi datacenter che ospitano i dati di presenti su iCloud sono alimentati al 100% da energia rinnovabile.

Queste scelte, quindi, dimostrano il fatto Apple stia dando un importante “spinta” per l’adozione di tecnologie che rendano i suoi prodotti sempre più green. Per maggiori informazioni vi suggeriamo di visitare questa pagina web.

Apple Ambiente Green

iPhone: Apple Vuole Realizzare Chip Baseband

Dopo aver iniziato a realizzare i processori che dotano le nuove generazioni di iPhone ed iPad, Apple sembra interessata a produrre autonomamente anche il chip baseband, dedicato alla gestione dell’antenna. L’obiettivo, infatti, è quello di ottimizzare sia il processo produttivo che la gestione delle comunicazioni. Andiamo a vedere in dettaglio.

iPhone-5C-1

Maggiore Ottimizzazione, Miglior Qualità

L’azienda di Cupertino, in questi ultimi anni, ha focalizzato la propria attenzione nel cercare di ottimizzare la gestione delle singole componenti software ed hardware. L’obiettivo, infatti, è quello di costruire le componenti fondamentali dei dispositivi cercando di ridurre anche la dipendenza da aziende esterne.

Secondo le ultime indiscrezioni del Digitimes, Apple sta creando un nuovo team di ingegneri che si concentrerà esclusivamente sulla futura baseband e permetterebbe, ad Apple stessa, di terminare la storica partnership con Qualcomm.

Ad oggi, è proprio Qualcomm che realizza l’attuale generazione di baseband presenti su iPhone ed iPad. In termini di numeri globali, la produzione mondiale di chip si aggira tra i 16 e 19 miliardi di dollari,di cui Qualcomm rappresenta il 50%.

Addio Qualcomm

Il passaggio da Qualcomm a chip baseband “Made in Apple” avverrà a partire dal 2015 e debuttando sul futuro “iPhone 6S”. Per il momento la notizia non è stata confermata da Apple, ma qualora le indiscrezioni si rivelassero veritiere, Qualcomm vedrebbe ridursi il livello di vendite ed al tempo stesso gli ingegneri di Apple potrebbero ottimizzare, ulteriormente, una componente fondamentale come la baseband.

Non solo, l’azienda di Cupertino punta ad aumentare la durata della batteria di iPhone ed iPad e tramite un’integrazione e “dialogo” completo tra hardware e software, molto probabilmente, sarà possibile ottimizzare i tentativi di connessione e migliorare l’affidabilità delle componenti. Cosa ne pensate?

Although some sources also indicated that Apple may develop SoC chips that will integrate application processors and baseband chips, it is more likely that Apple will continue to use discrete baseband chips, said the sources.

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/ziogeek/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273