Top

Batterie Al Litio: Luoghi Comuni e Consigli

Quando si parla di batterie al litio ricaricabili, per intendersi quelle utilizzate ormai pressoché dappertutto (cellulari, portatili, netbook, persino automobili), c’è sempre gran confusione su quali siano gli atteggiamenti e le precauzioni da tenere perché la batteria duri di più e non si danneggi.

Molti degli usi abituali sono in realtà luoghi comuni eriditati dai vecchi accumulatori al nichel/cadmio (tutt’ora in uso, ma nelle pile classiche per esempio di cordless e fotocamere digitali). Come, ad esempio, quello secondo cui è pericoloso mantenere il dispositivo collegato alla corrente mentre la batteria è completamente carica. Cerchiamo di approfondire.

BatteryCare, l’utility per la cura della batteria

A svelare i consigli per una gestione corretta di una batteria al litio, specie per quel che riguarda i computer portatili, è BatteryCare: un’ottima utility per Windows – disponibile anche in italiano – che monitora in maniera efficiente lo stato della batteria, il livello di usura, i cicli di scarica e l’eventuale necessità di una ricalibrazione.

In questa guida (in lingua inglese) presentata sul sito ufficiale dell’applicazione è possibile conoscere precisi dettagli sull’utilizzo delle batterie: se da un lato – come già accennato – non è assolutamente vero che sia rischioso lasciare la batteria se il dispositivo è collegato alla corrente (aggiungiamo che gli ioni di litio necessitano di essere sempre sottoposti a forza elettromotrice), dall’altro scopriamo che è consigliabile rimuoverla se il pc è eccessivamente surriscaldato, in quanto il calore è lesivo.

Al contrario, se la batteria dovesse raggiungere il livello zero (totalmente scarica) rischierebbe di danneggiarsi. A questo comunque non dobbiamo fare particolarmente caso, poiché tutti i moderni sistemi operativi forzano l’ibernazione quando la carica scende al di sotto del 4%.

E’ invece consigliato scaricare la batteria sino al 20-30% e poi ricaricarla (ciclo di scarica/carica): dopo comunque una trentina di volta che questo ciclo avviene, è bene esegue una ricalibrazione che non è altro se non un ciclo di scarica completo (fino al 4% circa) ininterrotto seguito da un ciclo di carica completo anch’esso ininterrotto.

BatteryCare, oltre a visualizzare le preziose informazioni sul sistema già dette, se utilizzato in background registra il numero di cicli di scarica e programma le ricalibrazioni. Potete scaricarla gratuitamente da qui:

Download | BatteryCare

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/ziogeek/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273