Top

Calcio In Streaming: Gli USA Bloccano Atdhe e RojaDirecta, Ecco I Nuovi Indirizzi

Clamorosa decisione della Corte Distrettuale di New York: in accordo con diverse agenzie investigative, sono stati interdetti (ovvero resi non più raggiungibili), i domini di due tra i più popolari siti web a livello mondiale che offrono l’elenco di canali per eventi sportivi in streaming. Si tratta di Atdhe.net e Rojadirecta.com, entrambi molto conosciuti anche in Italia. L’interdizione e l’oscuramento dei domini ha avuto effetto immediato, anche se allo stato attuale diverse aree del pianeta possono ancora accedervi in quanto si sta ancora aggiornando la tabella indirizzi DNS dei vari gateway.

Una decisione che ha subito scatenato numerose polemiche. Una precedente sentenza della Corte Europea in Belgio, infatti, aveva ritenuto legale trasmettere partite ed eventi sportivi in chiaro di altri Paesi sul web, ritenendo pertanto lecita l’attività del sito MyP2P.eu, simile ai due già citati. Per gli USA, comunque, si tratta di violazione di copyright. Ecco un estratto del messaggio apparso nei siti web oscurati:

« E’ illegale riprodurre o distribuire materiale protetto da diritto d’autore, come musica, video, programmi o giochi, senza autorizzazione. Chi distribuisce o riproduce materiale protetto da copyright senza autorizzazione è punito penalmente. »

Ma i due portali cambiano subito dominio

Una misura comunque poco significativa da un punto di vista informatico, quella dell’oscuramento dei domini. Entrambi infatti – sulla scia di WikiLeaks poche settimane fa – hanno immediatamente messo a disposizione domini alternativi per i propri siti. Eccoli di seguito:

Atdhe | atdhenet.tv

Rojadirecta | rojadirecta.es (oppure) rojadirecta.me

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/ziogeek/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273