Top

Chrome Invulnerabile: 20.000 Dollari A Chi Lo Vìola

Google Chrome è il terzo browser più diffuso al mondo, dopo Internet Explorer e Firefox. Sviluppato sulla base del progetto opensource Chromium, è diventato molto popolare in appena due anni di “esercizio” per la sua semplicità e velocità. Di fatto è il più rapido browser attualmente disponibile per quanto riguarda il primo avvio su pc Windows (un po’ meno sui Mac).

Il suo punto debole – è opinione molto condivisa – è l’instabilità. Purtroppo, a dispetto di un’ottima infrastruttura software e di un ottimo motore web, molti utenti preferiscono Firefox, se non addirittura il browser di default (Explorer o Safari che sia, a seconda del sistema), perché Chrome soffre spesso e volentieri di crash improvvisi su alcune pagine web, e tende delle volte a caricare indefinitamente, come se fosse incantato (quest’ultimo caso accade più di frequente nei pc meno recenti). In taluni casi, poi, si comporta in maniera poco intuitiva: ad esempio per l’apertura dei PDF o per il salvataggio delle password, che per inspiegabili motivi occasionalmente non avviene.

La sfida hacker 2011: violare Google Chrome

Aldilà di questi piccoli problemi di stabilità, Chrome è molto efficiente. E ancor di più, sicuro. Tanto sicuro che i suoi sviluppatori, dopo aver diffuso la versione 9 (leggi qui), hanno lanciato una sfida agli hacker di tutto il pianeta: violare il codice del proprio browser. Ed al primo che ci riuscirà, spetterà il ricco premio di 20.000 dollari: cifra elevata (per noi, non per Google ovviamente) che ha il duplice scopo di mettere in luce la sicurezza di Chrome e di stimolare i migliori esperti a scovare una vulnerabilità, semmai esista (difficile credere di no).

La sfida, ufficialmente, si terrà in occasione del Pwn2Own 2011, la più grande “caccia hacker” del mondo. Nell’ultima occasione, la tecnologia sandbox di Chrome aveva reso quasi impossibile la sua violazione. Stavolta sarà, se possibile, anche peggio. E se passano 24 ore, il premio dimezza. Non c’è tempo da perdere, dunque.

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/ziogeek/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273