Top

Come Resuscitare Uno Smartphone “Annegato”

Mare, è tempo di vacanze e non si può certo lasciare lo smartphone a casa. Non è così? Oggi tutti abbiamo uno smartphone e lo portiamo sempre con noi. L’unica occasione in cui forse lasciamo lo smartphone a casa è quando è scarico, e forse neanche in questa circostanza. Siamo “drogati” del nostro dispositivo mobile e non sappiamo farne a meno. Portarlo in spiaggia e condividere le foto scattate con la propria famiglia è forse diventata una moda. Ma si sa che nonostante si cerca di stare l più attenti possibili ,gli imprevisti e gli incidenti sono sempre dietro l’angolo. Può capitare a chiunque di far cadere lo smartphone in acqua. Stando alle statistiche, la caduta dello smartphone in acqua è la riparazione più frequente nei centri d’assistenza e riparazione. Oggi invece vedremo qualche piccolo consiglio “casalingo” per cercare di riportare in vita il terminale.

Qualche Piccolo Trucco

Ovviamente il primo passo fondamentale è quello di spegnere il cellulare (in caso sia rimasto acceso) e di rimuovere immediatamente la batteria. Il secondo passo è quello di rimuovere qualsiasi scheda è presente nel cellulare, quali scheda Sim e MicroSD. Dunque ora ci troviamo davanti ad un bivio. Se lo smartphone è caduto in mare e quindi in acqua salata è consigliabile “risciacquarlo” nuovamente in acqua dolce. Se invece non è caduto in mare, possiamo tranquillamente saltare questo passaggio.

Adesso non ci resta che asciugarlo, possibilmente non nel microonde come ha fatto un ragazzo con il suo Galaxy S3. Anche l’aria calda dell’asciugacapelli è altamente sconsigliata. Se proprio si vuole utilizzare il phon, si può utilizzare il getto d’aria fredda. Tuttavia noi di ZioGeek consigliamo come alternativa dei panni assorbenti, in modo da assorbire davvero quanta più acqua possibile. Oltre al panno,per far assorbire totalmente tutta l’acqua, si può lasciare lo smartphone immerso in una ciotola di riso o gel di silice, sostanze note per le loro proprietà assorbenti. Una volta fatto tutto ciò possiamo reinserire la batteria e la scheda Sim nel nostro smartphone, incrociare le dita e sperare sia resuscitato.  Ovviamente questa procedura è possibile solo con gli smartphone che permettono di rimuovere la batteria. Quindi, procedimenti come questo, non funzioneranno su iPhone, Nokia N9 etc.

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/ziogeek/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273