Top

Creare partizioni protette nella pendrive con TrueCrypt

Come mettere al sicuro i file nella pendrive?” Chi oggi non ha almeno una pendrive? Domanda più che retorica, ma molto esplicativa di quanto oramai siano diffusi questo tipo di dispositivi, vuoi per la loro immensa utilità, vuoi per i prezzi che almeno per questo vanno al ribasso.

Con il diffondersi di questo tipo di strumenti, piccolissimi e leggeri, aumenta l’esigenza da parte degli utenti di poter esser sicuri che i dati in essi contenuti siano davvero al sicuro, anche nel caso di smarrimento o furto della pendrive (sono molti i casi di smarrimento date le ridottissime dimensioni del dispositivo).

Come mettere al sicuro i file della pendrive con TrueCrypt

La soluzione migliore che possiamo adottare per mettere al sicuro i nostri file e cartelle all’interno della pendrive è sicuramente creare delle partizioni protette al loro interno, visibili solamente con l’ausilio di un software e l’inserimento di una lunga e complessa password che saremo chiaramente noi a scegliere.

Se un’ulteriore soluzione può essere quella di proteggere con password i file nella pendrive personalmente preferisco la prima che vi ho prospettato, dato che impedisce anche la copia automatica di file e cartelle dalla pendrive che può essere un’altra causa di problemi della nostra privacy, oltre che allo smarrimento o al furto della pendrive.
Per mettere al sicuro i file e le cartelle nella pendrive dobbiamo dunque creare delle partizioni non visibili se non a chi le ha create, ma come fare?

Oggi vi segnaleremo un software apposito molto efficace, freeware per tutti i sistemi Windows, Linux e Mac OS X.

Si tratta di TrueCrypt, il più conosciuto e diffuso software per la protezione dei dati, che è stato ulteriormente potenziato con nuove features con il rilascio della versione 7.0 TrueCrypt può essere eseguito direttamente dalla pendrive, senza la necessità di doverlo installare su ogni computer e richiede solamente che venga eseguito con i privilegi di amministratore.

Ad un certo punto della creazione della partizione protetta, TrueCrypt dovrà formattare la pendrive, perciò salviamo prima tutti i dati.

Tutto ciò che dovremo fare è

  • scaricare TrueCrypt dal sito ufficiale e scompattare l’archivio nella pendrive in cui creare la partizione protetta
  • eseguire il file truecrypt.exe
  • cliccare su “create volume”
  • scegliere il nome del volume e selezionare il file che farà da contenitore (sarà un file all’interno della pendrive, diamogli un nome che non faccia pensare ad un contenitore di un volume truecrypt, ma che faccia credere sia un file qualunque)
  • scegliere l’algoritmo di protezione (AES-256 va più che bene)
  • scegliere le dimensioni da attribuire al file che farà da contenitore (saranno anche le dimensioni della partizione protetta, perciò scegliamo in proporzione alla capacità della nostra pendrive)
  • fatto questo, non resta che scegliere la password di protezione che sarà necessario inserire per accedere alla partizione protetta (più complessa è e più difficilmente potrà essere craccata)
  • fatto!

Al termine di questa procedura, dobbiamo eseguire alcuni semplici passaggi, per poter successivamente avviare TrueCrypt dalla pendrive senza doverlo installare sui computer da cui vogliamo accedere alla partizione protetta. Per far questo

  1. dal menu “strumenti” clicchiamo su “installazione del Traveler Disk”
  2. selezioniamo la lettera relativa alla nostra pendrive
  3. selezioniamo il percorso relativo al file che abbiamo scelto come contenitore all’interno della pendrive
  4. a questo punto non resta che cliccare su “crea” ed attendere il completamento dell’operazione

Bene, ora come riaccedo alla partizione protetta?
All’inserimento della pendrive nel computer dovresti poter accedere alla partizione protetta già dall’autorun, ma questo non accade con tutte le pendrive. In alternativa:

  • Riesegui TrueCrypt dal file truecrypt.exe presente nell’apposita cartella nella pendrive
  • monta il volume dal file contenitore
  • inserisci la password di protezione e il volume sarà accessibile

E tu come metti al sicuro i tuoi file nella pendrive?

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/ziogeek/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273