Top

CyberDuck Vs. Transmit

Come ogni sviluppatore web sa, i Client FTP sono fondamentali, permettono infatti di caricare e scaricare file dai webserver. Sul web sono presenti molti di questi software oggi vorremo prendere in considerazione luci e ombre di due dei migliori client FTP attualmente disponibili: Cyberduck e Transmit.

Cyberduck VS Transmit: Client FTP a Confronto

Cyberduck: Questo software è semplice ed essenziale, ma comunque ricco di funzioni utili. Si presenta con un interfaccia a due finestre, una per la navigazione all’interno delle cartelle del webserver ed un’altra per visualizzare i trasferimenti in corso ed uno storico degli upload/download sul server. Nella schermata principale è possibile salvare dei preferiti per non dover immettere i dati d’accesso ai server ad ogni avvio del programma, Cyberduck conserva anche una cronologia dei webserver visitati.

Una volta che ci si è collegati ad un server è possibile muoversi nelle sue cartelle come ci si trovasse nel Finder, con l’ulteriore ausilio di una cronologia dei movimenti e di un tasto per tornare alla schermata dei preferiti. Con un doppio click su un file partirà automaticamente un download dal server ed il file verrà salvato nella cartella download oppure in un altra cartella che è possibile specificare, per caricare un file sul webserver invece basta semplicemente trascinarlo nella cartella di destinazione desiderata. Cliccando con il tasto destro su un file o una cartella apparirà un menù a tendina ricco di opzioni, tra cui: copia URL, apri nel browser, elimina, scarica, sincronizza, modifica, rinomina, duplica ed ottieni informazioni.

La schermata dei trasferimenti invece conserva una cronologia sia degli upload al server che dei download dal server, ma essi sono mescolati assieme e differenziati solamente da una freccia che indica se è stato caricato o scaricato. L’ultimo file su cui si è effettuata un operazione riamane selezionato e premendo invio è possibile ripetere l’operazione di upload o download che si era già effettuata su quel file, in ogni caso è sempre possibile muoversi con le frecce tra i file dell’elenco. Nella parte superiore di questa finestra sono presenti cinque icone per: riprendere o interrompere le operazioni su un file, ricominciare l’operazione da capo, eliminare il file dalla lista oppure visualizzarlo sul server.
Entrando nelle preferenze del programma abbiamo a disposizione un corposo menù di impostazioni alle quali possiamo mettere mano che ci permette tra le altre cose di modificare i permessi dei file durante l’upload o il download, o ignorare i file con determinate estensioni.
Cyberduck è inoltre compatibile con i servizi di storage Amazon S3, Google Docs e con i server SFTP.

Transmit: Questo client FTP è molto veloce sia nella gestione delle finestre che nel trasferimento dei file, si presenta con un interfaccia grafica ricca ma molto bella a una sola finestra. La finestra è sua volta è divisa verticalmente in due parti, la prima può essere usata per muoversi all’interno delle cartelle del computer mentre la seconda per spostarsi tra quelle del server.
Per l’accesso ai webserver è possibile creare dei preferiti così da non dover inserire i dati d’accesso ad ogni collegamento, oltre a questo però è presente la possibilità di montare il webserver come disco, in questo modo il computer vede le cartelle sul server come se fossero presenti su un disco in locale. Quest’opzione è molto interessante perché permette agli IDE di lavorare direttamente sui file online.
Con un doppio click sui file partirà automaticamente il download nel caso in cui il file su cui si clicca sia online, se invece è in locale viene automaticamente caricato nella cartella del webserver in cui ci si trova. Sia i download che gli upload vengono mostrati in una lista mista nella quale è abbastanza difficile notare se essi vengano caricati o scaricati. Alla lista degli upload/download si può accedere cliccando su un piccolo triangolo presente nell’angolo in basso a sinistra, selezionando un file in questa lista è possibile interrompere le operazioni in corso su di esso oppure rimuoverlo dalla lista tramite dei pulsanti presenti nella parte alta della finestra, mentre per riavviare il caricamento o lo scaricamento è necessario un click con il tasto destro e quindi la selezione di “ripeti”. Premendo sempre sullo stesso triangolo che da l’accesso alla lista è possibile uscirne per tornare alla schermata di navigazione.

Un’interessante funzione presente in Transmit è la sincronizzazione di tutti i file presenti in una cartella online con quelli presenti in una cartella in locale, per accedere a questa funzione basta cliccare sul tasto “sync” nella schermata principale. All’interno della schermata che apparirà verra quindi chiesto di selezionare le due cartelle da sincronizzare ed il metodo con il quale determinare quali file preservare, i due metodi di sincronizzazione proposti sono si basano sulla dimensione del file oppure sulla data dell’ultima modifica. In questo modo tutti i file presenti online ed in locale verranno confrontati e caricati o scaricati automaticamente. Per garantire un ulteriore livello di sicurezza è possibile simulare la sincronizzazione prima di effettuarla realmente.

Cyberduck VS Transmit: Pro, Contro e Prezzi

Entrambi questi software sono molto buoni ed entrambi possiedono lati positivi e negativi, Transmit è molto veloce ed ha funzioni avanzate come la sincronizzazione delle cartelle o la visualizzazione dei webserver come dischi locali. D’altro canto Cyberduck ha la cronologia degli upload e dei download in una finestra separata, il che permette di avere sotto controllo contemporaneamente i file e le operazioni svolte su di essi, in più la possibilità di ripetere le operazioni premendo il tasto invio risulta molto comoda se si caricano file su server molto spesso. La scelta finale su quale sia effettivamente il migliore tra i due software qui proposti varia quindi molto in base alle esigenze degli utenti.

Cyberduck pesa 52 MB ed è presente sul Mac App Store al prezzo di 18,99€ oppure gratuitamente sul sito ufficiale del software.
Transmit pesa 18,6 MB ed è presente sul Mac App Store al prezzo di 26,99€ oppure in versione di prova per trenta giorni sul sito degli sviluppatori, sempre li è anche possibile acquistarlo per 34$ o aggiornarlo dalla versione precedente per 19$.

Link | Cyberduck
Link | Transmit

@leomrco

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/ziogeek/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273