Top

DNS Changer: Oltre 250.000 Gli Utenti Senza Internet

Sicuramente tutti avrete sentito parlare del famoso virus DNS changer che da mesi sta tenendo paralizzato una gran “fetta” di usufruitori internet. Come forse non tutti sapranno, l’FBI durante gli ultimi mesi aveva messo a disposizione dei server, i quali potevano essere utilizzati da coloro che erano stati colpiti dal virus per navigare tranquillamente. Ricordiamo che il virus DNS Changer, si interrompe l’attività del DNS ed il browser non riesce più a svolgere una qualsiasi azione, non riuscendo di conseguenza a reperire gli indirizzi IP dei siti che desideriamo visitare. In sostanza, non si naviga più. La soluzione proposta dall’FBI è stata molto utile per tutto il periodo che ha funzionato, ma ora Federal Bureau of Investigation ha deciso di fare dei tagli, e questi server rientrano tra i tagli “doverosi.

Numerose Vittime

Le vittime del potente virus sono state e continuano ad essere tuttora ancora molte. Attualmente sono ancora in 250 mila gli infetti che in queste ore si stanno chiedendo come mai non riescono a connettersi ad internet. C’è però da dire che il lavoro dell’FBI è stato utile sotto molti aspetti.  Durante questi mesi che l’FBI ha messo in funzione i server “alternativi”, si è potuta svolgere una sorta di “disinfestazione” informando quanto più utenti possibili di essere stati colpiti da questo virus e come liberarsene. Diciamo che è stato svolto un buon lavoro poiché, come potete notare dal grafico soprastante, le vittime sono scese da picchi di 800.000 a “soli” 250.000. E’ comunque un buon risultato, anche se in molti si staranno ancora chiedendo come mai non accedono più ad internet.  Anche una buona parte degli italiani è stata colpita dal virus ed è riuscita a liberarsene. Dai 26.000 iniziali si è riusciti a scendere a 17.000.

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/ziogeek/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273