Top

Dream On: L’App Per Sogni D’Oro

In questi brutti periodi di crisi per molti di voi sarà difficile riuscire a far sogni piacevoli. Ma in questi giorni lo psicologo britannico, Richard Wiseman, ha inaugurato un esperimento di massa sulla manipolazione dei sogni con il lancio di un’ applicazione Dream On che dovrebbe influenzare positivamente l’attivita’ onirica emettendo una serie di suoni durante la fase piu’ profonda del sonno.

Per utilizzare Dream On, è sufficiente scaricare l’Applicazione per iPhone e scegliere tra i sogni del catalogo (quelli gratuiti sono tre, ma altri possono essere comprati), ad esempio una passeggiata nel bosco, una spiaggia caraibica, o un’avventura nello spazio.

Dopo aver selezionato lo scenario ideale in cui trascorrere le ore notturne, il sognatore dovrebbe poter impostare, sempre attraverso l’app, l’ora del risveglio, che dovrà avvenire in modo dolce e controllato, attraverso suoni piacevoli. Un escamotage che potrebbe essere utile in caso di persone afflitte da insonnia ed incubi, ma di cui deve ancora essere provata l’efficacia.

Dream On: Ecco un’Anteprima dell’Applicazione

 Ma come funziona? Molto semplice. Posizionando il dispositivo sul materasso, possibilmente vicino alla testa, viene utilizzato un sensore di movimento utile a individuare la fase del sonno in cui il soggetto sogna.

Quella più interessante è l’ultima, ossia la REM: il software riproduce così il suono legato allo scenario presente. Nel corso dell’indagine, il noto Wiseman e soci hanno rilevato che il 21% degli intervistati ha segnalato difficoltà nell’addormentarsi, mentre il 15% ha rivelato una propensione ai sogni di tipo spiacevole.

E visto che siamo in tempi di social network imperanti, Dream: On permette di condividere i sogni anche con gli amici di Facebook e con quelli di Twitter, taggandoli come si farebbe con una normale foto nel caso in cui qualcuno di loro sia comparso in sogno. Alcune recenti ricerche, condotte nei laboratori del sonno, suggeriscono che sia possibile realizzare “il sogno perfetto” per aiutare le persone a risvegliarsi felici e riposate, anche se molti si interrogano sulla reale necessità di una simile manipolazione della mente.

L’app al momento è disponibile già sull’App Store ma ben presto la vedremo anche su dispositivi Android.

Download | Dream On

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti

2 Risposte su “Dream On: L’App Per Sogni D’Oro”

  1. Francesco Panzetti on aprile 16th, 2012 09:03

    I sogni possono essere indirizzati verso i desideri delle persone, anzi, di più, possono essere addirittura utilizzati come una sorta di “simulatore” dove sperimentare al sicuro le diverse scelte della vita con le relative conseguenze. In altre parole, uno strumento straordinariamente utile. Pero’ occorre un certo impegno per ottenere questi risultati. Lo dimostra con la sua testimonianza Alejandro Jodorowsky parlando di come e’ riuscito a conquistare i “sogni vigili”. Il punto e’ questo: impegnarsi. Molte persone vogliono che qualcuno o qualcos’altro faccia lo sforzo e pensano cosi’ di poter ottenere solo il risultato, ma temo che non funzionerà mai. Certe esperienze vanno costruite: la nostra volontà fa parte della stessa mente che produce i sogni. Metterla in gioco e’ necessario.
    Questa app sarebbe da provare, ma fare sogni felici potrebbe essere una specie di anestetico morale: quando sogniamo male, infatti, viviamo male, e piuttosto sarebbe utile, usando questo campanello d’allarme, puntare a risolvere le nostre paure ed angosce piuttosto che prendere solo fiato, ancorché piacevole, durante la notte.

  2. Ale on aprile 22nd, 2013 14:22

    Concordo con quanto detto da Francesco, vorrei aggiungere però che ho provato questa app e i risvegli sono migliori per il momento, meno traumatici, può darsi che sia un effetto placebo, ma questo ho riscontrato per ora. Dal punto di vista oggettivo questa app è utile perchè credendo o meno nel conciliare sogni piacevoli, riporta gli spostamenti nel nostro sonno su un grafico e ci permette quindi di capire la qualità del nostro sonno. Ho scoperto così, come sospettavo, di avere un sonno non molto profondo.

Lascia il tuo segno, lascia la tua impronta, lascia un commento :D





Bottom