Top

e-Waste Academy: Ricicliamo I Rifiuti Elettronici

Le campagne di sensibilizzazione riguardo al riciclo dei nostri rifiuti sembrano piano piano funzionare. Dopo il riciclo dei regali, della carta, plastica, vetro, alluminio e umido arrivano i rifiuti elettronici. I nostri computers, frigoriferi e tutto ciò che abbiamo di elettronico in casa contengono oro, platino e argento oltre al rame. Il costo di queste materie prime è aumentato negli ultimi 10 anni, soprattutto per l’espansione del mondo dell’IT e la commercializzazione di migliaia di gadgets. e-Waste Academy ha stilato un report riguardo a ciò. Andiamo a vedere in dettaglio.

Maggiore Riciclo E Minori Sprechi

Negli ultimi anni nel nostro Paese si sta lentamente diffondendo la cultura del riciclo. Alcune città hanno percentuali record che possono competere con la media dell’UE, mentre altre da un punto di vista percentuale devono ancora crescere e raggiungere buoni livelli. Molti geek, però, sapranno che anche tutti i nostri oggetti elettronici hanno buoni quantitativi di materiali come oro e argento. e-Waste Academy ha stimato che il valore della spazzatura elettronica ha un valore superiore a 21 miliardi di dollari, ripartiti rispettivamente tra 16 di oro e 5 di argento. I nuovi devices come smartphones, computers, e-book readers e tablets utilizzano circa 320 tonnellate d’oro e 75000 tonnellate di argento annue. Il rapporto stilato da e-Waste Academy è soprattutto un campanello d’allarme visto che oggi si ricicla soltanto il 15%.  Ovviamente, un punto importante è anche il nostro modello di consumo, che in futuro dovrà essere più sostenibile e il riciclaggio è essenziale per riuscire a recuperare materie prime che possono essere riutillizate.

“We need to recover rare elements to continue manufacturing IT products, batteries for electric cars, solar panels, flat-screen televisions and other increasingly popular products,”

Vogliamo, inoltre, sottolineare come la produzione di oro sia cresciuta negli ultimi 10 anni del 15%  arrivando fino a 45000 tonnellate e con un prezzo che da 300 dollari l’oncia è passato a 1500 dollari. Immaginate, quindi, centinaia di computers che devono essere smaltiti e la possibilità di recuperare questi materiali rari e molto costosi, il recupero di quest’ultimi è il modo migliore per gestire le miniere auree che oggi si localizzano soprattutto in Ghana. Speriamo che in futuro aumenti la percentuale di riciclo visto che vi sono interi patrimoni nelle discariche italiane e del mondo.

“More sustainable consumption patterns and material recycling are essential if consumers continue to enjoy high-tech devices that support everything from modern communications to smart transport, intelligent buildings and more.”

Link | e-Waste

@albertmarini

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/ziogeek/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273