Top

Foxconn Accusata Di Sfruttamento Minorile

Se diciamo il nome dell’azienda Foxconn sicuramente pensiamo ad Apple. Sì, la multinazionale cinese è famosa sul panorama mondiale proprio per la produzione di oltre il 70% dei componenti che formano un iPhone, un iPad e un iPod. Erroneamente si pensa a Foxconn come una azienda che lavori in dipendenza dalla sola Apple, ma non è così. La multinazionale possiede infatti accordi con moltissime altre aziende famose in tutto il mondo: per citarne qualcuna, tra le più note, Microsoft e HP. Sono molti gli scandali che hanno visto protagonista questa multinazionale che, a quanto pare, non smette mai di stupirci.

Ancora Guai!

Da alcuni giorni si è diffusa in rete la notizia di un possibile sfruttamento minorile all’interno dell’azienda. La notizia, spuntata fuori dopo un normale controllo nella sede di Yantai, ha fatto subito il giro del mondo. La multinazionale ha cercato di giustificarsi sostenendo che i minori a lavoro sulle linee, di età compresa tra i 14 e i 16 anni, sono dei “tirocinanti” e non operai normalmente ingaggiati. Una motivazione apparentemente plausibile, ma immediatamente smentite dalle autorità locali: l’eta minima per un tirocinio non può essere così bassa, bisogna almeno essere maggiorenni!

Molte le critiche piovute immediatamente su Apple che è stata ritenuta la colpevole di tale sfruttamento poiché i presunti tirocini coincidono con l’aumento di ordini da parte del colosso di Cupertino. Tuttavia Foxconn ha subito smentito un qualsiasi legame con Apple e ha affermato che questi ragazzini lavoravano su altri prodotti. Per cercare di giustificarsi Foxconn ha poi rilasciato un breve comunicato:

I dipendenti Foxconn che, attraverso la nostra indagine, risulteranno responsabili di queste violazioni verranno licenziati seduta stante. Siamo consapevoli che la piena responsabilità per queste violazioni spetta alla nostra azienda e abbiamo chiesto scusa a ogni studente per ciò che abbiamo permesso che capitasse.

Brutta vicenda, cosa ne pensate?

Link| Abc News

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/ziogeek/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273