Top

GlobalFoundries Ed Apple: Accordo Per Chip A-Serie

Ultime notizie, se fossimo degli strilloni di strada è questo che urleremmo con i giornali in mano, pronti per essere venduti… Infatti in queste ultime ore sono circolate indiscrezione sul fatto che Apple possa, a breve, concludere l’accordo con GlobalFoundries per iniziare la produzione della serie di A-chip dedicati ai futuri dispositivi iOS.

Approfondiamo insieme i dettagli della notizia trapelata proprio in queste ore, cerchiamo di capire insieme quali cambiamenti comporterà per il colosso di Cupertino.

GlobalFoundries-Malta-New-York-plant-001

GlobalFoundries Affianca Samsung

Molto spesso abbiamo parlato dei rapporti tra Apple e Samsung, che recentemente hanno evidenziato un’impossibilità di proseguire nella collaborazione che si era instaurata fin dalla prima versione dell’iPhone. Secondo alcune indiscrezioni circolate dal Times Union sembra che GlobalFoundries inizierà la produzione dei chip per Apple presso Fab 8 a Malta, nello stato di New York.

E’ stato sottolineato, infatti, che alcuni ingegneri Samsung aiuteranno GlobalFoundries ad iniziare il processo produttivo. Non sappiamo, ancora, se GlobalFoundries sarà l’unica azienda produttrice di chip A-serie, anche se ancora oggi Samsung continua ad essere all’interno delle roadmap dei futuri processori.

Quello che sappiamo è che i rumors riguardanti l’accordo tra Apple e Taiwan Semiconductor Manufacturing Company (TSMC), infatti, hanno permesso di comprendere come l’azienda di Cupertino intenda, in qualche modo, svincolarsi da Samsung, ma allo stesso tempo il nuovo processore A7 viene prodotto dall’azienda coreana.

L’unica cosa che possiamo pensare, al momento, è che la strategia di portare la produzione dei processori A-serie presso lo stabilimento di GlobalFoundries, nei pressi di Malta, potrebbe essere un ulteriore scommessa per Apple nel cercare di produrre dispositivi dotati di sistema operativo iOS quasi completamente costruiti negli Stati Uniti, sarebbe decisamente una novità.

Vi è da sottolineare, infine, che il nuovo Mac Pro dimostra l’interesse, da parte di Apple, nel cercare di riportare la produzione in USA e crediamo che un ulteriore step sarà quello di realizzare nuove fabbriche per l’assemblaggio dei futuri iPad ed iPhone, mentre la maggior parte delle componenti verrà costruita da aziende statunitensi.

Apple Sposta La Produzione ?

Nelle ultime settimane c’è stata anche un’altra notizia molto interessante che circolava nella blogosfera. Apple ha deciso infatti di investire nella realizzazione di un impianto produttivo in Arizona. Grazie a quest’ultimo verranno creati oltre 2000 posti di lavoro e l’intero impianto sarà alimentato al 100% da energie rinnovabili.

Sembra, quindi, che l’azienda di Cupertino sia interessata a riportare una buona parte della produzione negli Stati Uniti con l’obiettivo di offrire una maggiore qualità dei prodotti ed un gestione degli ordinativi più efficiente. Andiamo a vedere in dettaglio.

quanta_macbook_pro_display_assembly

Con il nuovo Mac Pro, Apple ha aperto la strada verso Mac, iPhone ed iPad prodotti negli Stati Uniti. E’ da tempo che gli addetti ai lavori desiderano che l’azienda di Cupertino decida di investire nella realizzazione di impianti produttivi in USA.

Ieri, Apple ha annunciato che verrà realizzata una nuova fabbrica nei pressi di Mesa, nello Stato dell’Arizona, e si stima che verranno creati circa 2 mila posti di lavoro ed allo stesso tempo sarà alimentata completamente da energie rinnovabili.

E’ da tempo, infatti, che Apple sta lavorando al progetto di riportare completamente la produzione dei Mac negli Stati Uniti. La realizzazione di una fabbrica in grado di lo più, grazie a robot e con energie rinnovabili, permetterà di gestire in modo più efficiente tutte le risorse.

Per il momento non è chiaro quali dispositivi verranno prodotti all’interno della futura fabbrica in Arizona, fatto sta che in contemporanea a questo annuncio, è già stato anticipato che verrà realizzata in Texas un’ulteriore fabbrica, mentre in Pennsylvania verrà aperto un centro dedicato alle riparazioni AppleCare.

Dopo anni in cui la quasi totalità dei dispositivi Apple veniva prodotta in Cina, Tim Cook sembra che desideri riportare la produzione negli Stati Uniti ed allo stesso tempo realizzare nuovi posti di lavoro.

 

Update agosto 2014: i nostri dubbi erano decisamente fondati, si è poi visto infatti come il divorzio tra le due case si è reso inevitabile, per tutte le informazioni vi lascio a questo articolo.

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/ziogeek/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273