Top

Google Offre La Nik Suite A 149$ e presenta la Scarpa Parlante

Google Offre La Nik Suite A 149$

Tutti coloro che stavano attendendo una svendita da parte di Google della nuova Nik Suite rimarranno particolarmente soddisfatti. Infatti, il colosso di Mountain View, in queste ultime ore, propone la Nik Suite a 149$ rispetto ai precedenti 499$. Andiamo a vedere in dettaglio.

nikcollection1

Nik Suite By Google “Low-Cost”

Dopo la recente acquisizione della software house Nik Software, da parte di Google, ha permesso al gigante di Mountain View di acquisire un importante “bagaglio” di conoscenze sul fronte della fotografia. Tuttavia, recentemente, Google ha sottolineato che nelle prossime settimane verrà abbandonato il supporto alla versione dekstop del software sviluppato da Nik Software. I plugin di questa azienda sviluppati per Photoshop, Lightroom e Aperture, a partire da oggi, sono presenti all’interno del pacchetto Nik Colletion by Google con circa il 70% di sconto rispetto al prezzo iniziale.

Forse, può essere considerata una svendita di Google, ma a nostro avviso questa è un’iniziativa finalizzata ad acquisire nuovi utenti e a far conoscere la gamma completa di plug-in. Attraverso un messaggio pubblicato su Google+, il team Google+ Photos ha reso noto di aver raggruppato tutti i plug-in all’interno della Nik Collection by Google.

Qui nel team Google+ Photos siamo costantemente impegnati nella realizzazione di strumenti dedicati a ogni tipo di fotografo. Oggi, per tutti i professionisti, mettiamo a disposizione l’intera serie di plugin realizzati da Nik Software all’interno del pacchetto Nik Collection by Google.

L’intero set costa solamente 149 dollari rispetto ai 499 richiesti in passato. La gamma di plug-in per Photoshop, Lightroom e Aperture offre qualsiasi strumento per qualsiasi esigenza compresa la possibilità di ridurre il disturbo presente nelle immagini per arrivare fino alla composizione HDR. Ricordiamo che i plug-in presenti all’interno della Nik Collection by Google sono HDR Efex Pro 2, Color Efex Pro 4, Silver Efex Pro 2, Viveza 2, Sharpener Pro 3, Dfine 2 e non verranno più venduti separatamente a circa 100$ l’uno.

A nostro avviso, quindi, è una buona occasione per tutti gli utenti che in precedenza avrebbero voluto acquistare questa suite, ma non lo hanno effettuato a causa del prezzo elevato, ora potranno acquistarla a prezzo “low-cost”. Cosa ne pensate?

nikcollection3

Google Presenta “Talking Shoe”: La Scarpa Parlante

La tecnologia sta sempre di più entrando nella nostra vita quotidiana e Google continua ad innovare e realizzare nuovi progetti, che molti geek possono ritenere affascinanti. L’ultima invenzione di BigG è la “Talking Shoe”. Andiamo a vedere in dettaglio di cosa si tratta.

Screen Shot 2013-03-11 at 2.29.35 PM

La Scarpa Parlante Comunica Anche Con Lo Smartphone

Gli ingegneri di Google, oltre a lavorare su progetti “classici”, a volte cercano di reinventare oggetti che utilizziamo quotidianamente implementando molteplici aspetti che riguardano principalmente il settore dell’interfaccia uomo-macchina. Dopo i Google Glass, occhiali che ancora per il momento sono in fase beta e permettono di mantenersi in contatto con i social media e non solo, Google ha presentato al SXSW (South by Southwest), festival musicale e cinematografico che si tiene ogni anno ad Austin, la nuova “Google Shoe”.

Questo progetto, che è nato e stato sviluppato nei laboratori di Mountain View, dimostra come il business di BigG stia raggiungendo ambiti molto diversi. Per il momento la “Google Shoe” è solamente un concept, che è stato ottenuto con una scarpa da ginnastica Adidas modificata. Sul fronte hardware, infatti, vi sono presenti un sensore di pressione, accelerometro, giroscopio, altoparlante sulla linguetta e un SoC. Connettendo la scarpa, con il sensore Bluetooth, al proprio smartphone, è possibile anche inviare aggiornamenti ai social network e ricevere feedback, dalla scarpa stessa.

Questo progetto, tuttavia, pur essendo un prototipo, dimostra come all’interno di Google vi siano team che dedicano parte del proprio tempo anche a progetti completamente nuovi e che possono essere considerati rivoluzionari. Per il momento, Google ha già sottolineato che a breve non vi sarà la possibilità di vedere le “Talking Shoe” sul mercato ma, allo stesso tempo, l’azienda di Mountain View rilascerà il codice del progetto con licenza open source. Cosa ne pensate? Qui sotto potete vedere un video che ne dimostra il funzionamento.

Link | cnet

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/ziogeek/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273