Top

Google Vuole Vietare I Banner Pubblicitari Su Android

Il colosso di Mountain View sembra intenzionato a un grosso cambiamento nella politica dello sviluppo software. Già da questa settimana, infatti, (più precisamente dal 20 settembre secondo alcune indiscrezioni) sembra che nelle Norme del programma di Google Play per gli sviluppatori stia per comparire il divieto all’inseriemento di banner pubblicitari all’interno delle app per android.

Niente Banner su Android: 150 Milioni di Euro in Meno in Cassa

Questa scelta segnerà di sicuro un grosso cambiamento, in quanto la pubblicità, costituiva una forte fonte di introiti per gli sviluppatori, ma anche per Google stessa, che secondo alcune stime condotte dalla rivista americana Forbes, perderebbe introiti per 150 milioni di euro! Non proprio bruscolini…

Anche per gli utenti finali ci saranno possibili ripercussioni: diventerà più difficile trovare app gratuite sul market di android, visto che la pubblicità consente agli sviluppatori di “viverci” o, meglio, di coprire i costi. I più ottimisti possono sperare che questo garantisca una migliore qualità delle applicazioni, almeno a livello di user experience, in quanto molti banner pubblicitari erano piuttosto invasivi.

I più maligni scorgeranno in questa mossa l’ennesimo tentativo di inseguire l’appstore della Apple (notoriamente più povero di app gratuite, ma meno invaso da annunci commerciali di vario genere a causa delle politiche molto più stringenti).

Due funzionalità verranno eliminate del tutto: niente più banner nella barra delle notifiche, quelli utilizzati dalla maggior parte dei programmi gratuiti e stop della pubblicità sulla home di Android.

Voi cosa ne pensate ? Ritente che questa strategia di lungo termine sarà la scelta giusta ? Produrrà un impoverimento della scelta di app presente in Google Play ? O Ritenete che il colosso di Mountain View dovrebbe smetterla di rincorrere la Apple ?

Personalmente non condivido questa scelta. E’ vero che alcune applicazioni sono particolarmente “spammose” e quindi fastidiose da utilizzare, ma è anche vero che una buona fetta di queste prevede una versione a pagamento priva di pubblicità: lasciando quindi ampia scelta all’utente finale su come pagare lo sviluppatore per il suo lavoro.

E’ anche importante notare che molte applicazioni, in particolare i giochi o quelle di entertainment, non rimangono per molto tempo sul telefono. Un utente medio scarica, prova, cancella cambia… e quando ritiene di aver trovato qualcosa di suo gradimento procede all’acquisto (o mantiene la versione free a tempo indeterminato). Se però ogni cambiamento costa, anche una cifra irrisoria, una certa fascia di utenti (in particolare quella piu giovane) potrebbe trovarsi a disagio…

Come sempre attendiamo di conoscere la vostra opinione a riguardo nei commenti!

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/ziogeek/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273