Top

Intel Capital Crea Fondo Da 100 Milioni Di $ Per Perceptual Computing

Oltre agli Ultrabook, Intel ha deciso anche di investire sul settore del perceptual computing con oltre 100 milioni di dollari per realizzare applicazioni e non solo, che renderanno i computer sempre più in grado di riconoscere i movimenti degli utenti ed offrire una migliore interazione uomo-macchina. Andiamo a vedere in dettaglio.

intel-perceptual-computing

Il Futuro E’ Sempre Più Vicino

Durante il Computex di Taipei, Intel Capital ha annunciato di aver realizzato un fondo di 100 milioni di dollari per finanziare progetti di perceptual computing o per la realizzazione di progetti che utilizzino più sensi per interagire con i computer. Molti di voi, forse, avranno già sentito di perceptual computing. Nelle scorse settimane vi avevamo parlato anche di come Intel stia investendo in questo settore ed il futuro sembra riservarci grosse novità che ZioGeek è riuscito a vedere in anteprima. Intel Capital, quindi, sta realizzando una roadmap attraverso la quale vuole investire in progetti dove tecnologie come il riconoscimento del volto, della voce, gesture per controllare il PC ed anche l'”eye-tracking” sono i principali protagonisti. La speranza e l’obiettivo sono quelli di rinvigorire i livelli di vendite e la richiesta da parte dell’utenza di computer ed Ultrabook che è rallentata a causa dei tablet e degli smartphone.

“human-like sensing technology into devices, ultimately delivering more natural, intuitive, and immersive computing experiences.”

Secondo Tom Kilroy di Intel, riuscire ad integrare una sorta di sensi umani all’interno dei computer riuscirà ad offrirà un’esperienza utente più naturale, intuitiva e coinvolgente. Nei prossimi due o tre anni, Intel effettuerà la maggior parte degli investimenti nei confronti di applicazioni “touch”, di imaging, riconoscimento gestire, voce, riconoscimento delle emozioni e biometriche. Sembra che tra qualche anno i computer, oltre ad essere un semplice strumento, riusciranno a riconoscere i nostri stati d’animo e suggerirci cosa leggere o guardare su internet. Vi è da sottolineare come questi investimenti siano fondamentali per la realizzazione di start-up ed aziende che nei prossimi anni garantiranno posti di lavoro ed allo stesso tempo la creazione di nuove tecnologie e algoritmi per rendere i computer più “umani”. L’annuncio di questa iniziativa, tuttavia, risale al Developer Forum di Intel che si è tenuto lo scorso anno. A partire da quel momento, l’SDK (Software Developer Kit) Perceptual Computing ha riscosso un ottimo successo visto che è stato scaricato oltre 10 mila volte. Intel, inoltre, ha realizzato, grazie alla partnership con Creative, la nuova Senz3D una “webcam” che integra sensori per il riconoscimento 3D a livello di profondità dei volti e non solo. Ricordiamo, infine, che Intel ha investito buona parte dei 300 milioni di dollari dedicati agli Ultrabook e fin dal 1991, Intel Capital ha investito più di 10.8 miliardi di dollari in oltre 1284 aziende situate in 54 nazioni. A nostro avviso, Intel è sulla buona strada per offrire agli utenti i computer del futuro e che saranno in grado di riconoscere qualsiasi nostra gesture o movimento facciale. Cosa ne pensate?

Link | VentureBeat

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/ziogeek/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273