Top

Intel Creerà SoC Con Tri-Gate E 22 Nanometri?

Il mondo mobile, che è in rapida espansione, necessita sempre di più di processori con migliori performance e minori consumi. Intel, per il momento non ha completamente svelato il futuro dei propri SoC ma si ritiene che l’azienda di Santa Clara sarà pronta a lanciare un SoC con tecnologia Tri-Gate e processo produttivo a 22 nanometri.

Intel VS ARM

La “guerra” dei processori per smart devices come tablet e smartphone continua ad interessare il mercato ed anche gli addetti ai lavori che in questi ultimi giorni si sono ritrovati al International Electron Devices Meeting per parlare del futuro della tecnologia e non solo. Intel, pur essendo indietro rispetto ad ARM, sta sempre di più focalizzando dove e come investire sul versante dei processori per dispositivi mobili. Durante l’evento Intel all’IEDM, infatti si è parlato della roadmap che l’azienda di Santa Clara ha in cantiere e di come, il mondo dei processori, si stia sempre di più rivolgendo alla tecnologia system-on-a-chip (SoC). Intel, infatti, produce già i Sandy Bridge con il processo produttivo a 22 nanometri che può essere molto interessante anche per i SoC e non solo e la tecnologia Tri-Gate, inoltre, permette di massimizzare le performance dei chip attuali.

“In the past…we were focused primarily on developing transistors with ever higher performance. Now we’re developing technologies with a much wider range of transistors…all the way down to tablets and pocket devices.”

Dobbiamo comunque sottolineare che oggi, Intel produce i propri SoC con processo produttivo a 32 nm con chip Clover Trail utilizzato nei tablet con Windows 8 e con chip Medfield implementato all’interno dei tablet di Motorola e Lenovo. La necessità di creare molteplici chip per molteplici tipologie di device si sta sempre di più configurando come la strategia da attuare per il futuro. A Santa Clara, gli ingegneri, a nostro avviso, sono già al lavoro per creare SoC con tecnologia Tri-Gate a 22 nm, ma se quest’ultimi venissero lanciati sul mercato, tra qualche mese, gli attuali Sandy Bridge avrebbero una concorrenza spietata da parte di un’altra tipologia di chip. La strada tracciata da Intel, per il momento, permette di ipotizzare che tra qualche anno verranno prodotti processori SoC a 22nm, 14 e 10 nm che ipoteticamente potranno permettere di conquistare una considerevole fetta del mercato dei mobile device qualora venissero presentati sul mercato in tempi brevi. Cosa ne pensate?

Link | cnet

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/ziogeek/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273