Top

Intel Pronta A “Potenziare” Thunderbolt, Insieme ad Apple per l’iPhone 6

Intel Pronta A “Potenziare” Thunderbolt

Per tutti i professionisti e gli utenti che possiedono disposivi che integrano la porta Thunderbolt sono arrivate ottime notizie. Infatti, Intel ha annunciato che durante il 2014 verrà aggiornato lo standard Thunderbolt arrivando a velocità di trasferimento fino a 20Gbps. Andiamo a vedere in dettaglio.

Screen-Shot-2011-12-27-at-23.56.34-583x194

20 Gbps vs 10Gbps

Siete pronti a trasferire centinaia di gigabyte in pochi secondi? Già oggi, grazie ad USB 3.0 e Thunderbolt, ciò è possibile ma nei prossimi mesi, Intel rilascerà una versione “aggiornata” dell’attuale Thunderbolt. Durante il NAB, l’azienda di Santa Clara ha offerto un’anteprima, mostrando come la “next-generation” Thunderbolt riuscirà a raddoppiare le proprie performance rispetto agli attuali 10Gbps.

Lo standard Thunderbolt, realizzato in collaborazione tra Intel ed Apple, è stato introdotto per la prima volta sulla gamma di MacBook Pro 2011, ma l’arrivo di risoluzioni come il 4K obbliga gli utenti e i film-makers a doversi dotare di hard disk che offrono altissime velocità di trasferimento ed un protocollo capace di gestire questa immensa mole di dati.

La prossima generazione di Thunderbolt, infatti, è stata sviluppata per permettere il trasferimento e la visualizzazione di files 4K in contemporanea. Anche USB 3.0, tuttavia, verrà “rinnovata” per raggiungere velocità fino a 10Gbps, ma allo stesso tempo Thunderbolt raddoppiando le proprie performance aumenterà il “gap” già presente tra queste due tecnologie.

Vi è da sottolineare, tuttavia, che lo standard Thunderbolt è stato principalmente studiato per tutti i professionisti e gli utenti “avanzati”, mentre USB 3.0 è una tecnologia che è presente su un vasto numero di computer e quindi più facilmente accessibile. Secondo gli ultimi dati di Intel, per il momento, sono state acquistate oltre 200 licenze per l’utilizzo della tecnologia Thunderbolt e per la realizzazione di un maggior numero di dispositivi. La nuova tecnologia Thunderbolt, che arriverà verso la fine del 2013 e i primi mesi del 2014, offrirà la retrocompatibilità con i vecchi cavi Thunderbolt e connettori. Cosa ne pensate?

macbook-pro-sg-logo

Intel Ed Apple Insieme Per iPhone 6?

Già qualche mese fa circolarono alcuni rumors che parlavano di incontri “in gran segreto” tra Intel ed Apple. L’azienda di Santa Clara e Cupertino, infatti, sembrano interessate a collaborare nella creazione delle future generazioni di processori per gli iDevice. Andiamo a vedere in dettaglio le novità.

url-3

TSMC O Intel?

Il mondo IT si sta, sempre di più, dirigendo verso il fronte mobile, dove smartphone e tablet supereranno, di gran lunga, i notebook e i computer fissi. Ultimamente Samsung è riuscita a crescere notevolmente per quando riguarda il mondo dei processori, anche se ultimi rumor sottolineano che il nuovo Samsung Galaxy S4 sarà dotato di processore non Exynos, bensì Snapdragon.

Apple, a partire dalla prima versione di iPhone, si è appoggiata all’azienda coreana per realizzare la maggior parte delle componenti delle prime versioni di iPhone. Tuttavia la rapida crescita di Android ed il successo di Samsung hanno obbligato l’azienda di Cupertino ad attuare una strategia di ricerca di un nuovo partner per le CPU delle future generazioni di device. In questi ultimi giorni, sembra che Intel ed Apple si stiano “incontrando” per realizzare un accordo, che permetterebbe ad Apple di poter avere un unico fornitore che soddisferebbe, senza nessun problema, la richiesta di microprocessori.

A Cupertino, però, stanno realizzando la futura versione di processori basati sulle specifiche del processo produttivo di TSMC, Taiwan Semiconductor Manufacturing Company, da 20 nanometri, pianificata per il 2014. Il passaggio dai 28 e 32 nanometri di Samsung a 20 nanometri di TSMC dovrebbe giungere verso la fine del 2013 o i primi mesi del 2014. Queste indiscrezioni, quindi, permetterebbero di stimare che una transizione da TSMC a Intel sarà possibile solamente nel 2015, anche se per il momento il colosso di Santa Clara non ha confermato, né smentito queste indiscrezioni.

Vi è da sottolineare che Intel, pur avendo le potenzialità per realizzare le future serie di microprocessori per Apple, è abituata a realizzare chip con tecnologia proprietaria e non ad adottare architetture come quella di ARM. Questo problema, però, potrebbe essere aggirato grazie alla realizzazione di librerie proprietarie per supportare un sistema complesso come un SoC. Gli addetti ai lavori, infine, sottolineano che qualora Apple decida di far produrre i propri processori ad Intel bisognerà aspettare qualche anno, tempo necessario per sviluppare un’architettura che offra alte prestazioni e bassi consumi. Cosa ne pensate?

Link | cnet

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/ziogeek/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273