Top

Intel Vuole Collegare I Nuovi Smartphone Direttamente Al Cervello

Un white paper (cioè una pubblicazione scientifica autorevole) rilasciato da Intel lo scorso mercoledi che tratta del futuro della tecnologia mobile conclude che sarà inevitabile che i dispositivi mobili si interfaccino con il cervello umano . Gli autori del documento (della Booz Allen Hamilton) hanno dichiarato:

Considerata la convergenza continua per tutti i tipi di dispositivi, funzioni e capacità, la fusione delle tecnologie mobili direttamente nel corpo umano diventa il logico passo successivo. Sfruttando la potenza di elaborazione e le funzionalità dei dispositivi mobili, ad esempio, le capacità del nostro cervello biologico saranno aumentata in modo esponenziale da una controparte digitale.

Non aspettatevi, però, di collegare il vostro iPhone direttamente alla vostra scatola cranica nei prossimi anni, ci sono rimasti ancora un po’ di passi sul sentiero verso la nostra trasformazione in cyborg.

Certo oggi sembra solo un lontano scenario fantascientifico, ma tutte queste evoluzioni sono in cantiere oggi. Microsoft  inizia a mostrare i progressi su un  sistema operativo convergente per tutti i dispositivi, IBM sta facendo progressi incredibili nella sua tecnologia di Watson in grado di “capire” il linguaggio umano naturale, gli  ultimi telefoni Android sono  in grado di riconoscere i volti dei loro proprietari per sbloccare i loro dispositivi, e sia Google e Microsoft stanno lavorando su schermi di computer indossabili.

Il primo step sarà lo sviluppo di un  sistema operativo lag-free, che chiunque può usare intuitivamente per eseguire qualsiasi operazione di calcolo.

La fase due, invece, sarà un vero e proprio interfacciamento con il corpo. Questi tipi di interfacce sono già operative, in ​​modo piuttosto rudimentale, con impianti e pacemaker. Ma nel suo documento, Intel suggerisce che il link-up sarà molto più profondo.
Quanto più profondo? Beh, avete visto The Matrix?

Saremo in grado di fonrnire i pensieri direttamente al cloud e i dati saranno proiettati in tempo reale sul  nostro sistema di  visione … i nostri corpi e le menti diventeranno i dispositivi, con  tutti i vantaggi associati. Saremo letteralmente  collegati (plugged-in) al cloud, in modo che il cervello avrà accesso a tutte le informazioni su Internet. Non dimenticheremo mai più un nome e non mancheremo gli appuntamenti. Non sarà necessario fissare  un check-up di routine da un medico,  dato che i nostri gadget controlleranno i segni vitali e testaranno il sangue per noi.

Naturalmente,  per ogni meraviglioso beneficio, c’è una conseguenza potenzialmente altrettanto spaventosa.
Pensate a tutte le questioni relative alla privacy che abbiamo oggi con siti come Facebook. Ora immaginate di dare  alla gente la possibilità di registrare tutto ciò che vede e sente, e immaginate anche che tutto questo materiale venga subito inviato su Internet. La razza umana potrebbe trasformarsi in qualcosa di simile ai  Borg di Star Trek, che possono accedere a tutta la rete e, letteralmente, conoscere i pensieri di tutti.

Sarà meglio essere preparati a rispondere a queste domande, perché Intel che il processo è già in corso e accadrà presto, che ci piaccia o no.

Il futuro non è mai certo, ma un futuro in cui gli esseri umani sono fusi con la tecnologia mobile, in cui siamo parte del dispositivo, e i nostri corpi e i nostri cervelli parte sono della tecnologia,  sta diventando sempre più credibile giorno dopo giorno.

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/ziogeek/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273