Top

Internet Explorer 9 Beta, Miglioramenti, Novità E Rumors

Beauty of the web“, così recita lo slogan riassuntivo dell’evento Microsoft organizzato a San Francisco in occasione del rilascio ufficiale della prima beta pubblica di Internet Explorer 9. Sebbene si tratti ancora di una versione beta, per il rilascio della prima versione definitiva si dovranno attendere ancora alcuni mesi, non si possono ignorare le già rilevanti novità del browser di casa Microsoft, che con questa versione fa un deciso passo in avanti verso i concorrenti Firefox, Chrome ed Opera.

Se per gli sviluppatori web le tante novità introdotte daranno certamente un contributo decisivo, con l’implementazione dello standard HTML 5, la possibilità di codificare in questo standard audio, immagini e video, senza il bisogno di alcun plugin, ma con i soli canvas e CSS, per gli utenti le novità sono ancora più rilevanti.

In breve, prima di addentrarci nella descrizione di tutte le novità, segnaliamo quelle di maggior rilievo, che si notano subito:

  • prestazioni di molto migliorate, con tempi di caricamento di ciascuna pagina oramai paragonabili a quelle di Chrome e forse leggermente superiori a quelle di Firefox grazie all’accelerazione hardware
  • tempi di caricamento di gran lunga ridotti anche per quel che riguarda la visualizzazione di immagini in movimento e video grazie al maggiore utilizzo della GPU
  • un aspetto molto più pulito dell’interfaccia utente, con un’unica barra contenente i pulsanti indietro, avanti, preferiti e home in testa alla schermata e una barra sottile in fondo, per la gestione delle notifiche su problemi con addon e disponibilità di aggiornamenti, con tutto il resto della schermata dedicato esclusivamente al contenuto delle pagine web visitate
  • presenza di un potente download manager, che non ha nulla da invidiare a quello di software concorrenti
  • possibilità di gestire i collegamenti più utilizzati come fossero web application accessibili direttamente dalla barra delle applicazioni di Windows

Limitarsi però ad uno scarno elenco di features, sarebbe troppo riduttivo per il rilascio di un browser che a quanto pare, potrà davvero ambire a riaprire la partita con i vari Firefox, Opera e Chrome.

Interfaccia minimalista e compatta

E’ sicuramente la prima cosa che si nota al primo avvio di Internet Explorer 9.

Per accedere alla maggior parte delle funzioni della barra dei comandi, ad esempio Stampa o Zoom, è sufficiente cliccare sul pulsante Strumenti. Per i comandi di navigazione (back, forward, home, URL), è disponibile una sottile barra di navigazione in testa all’interfaccia del browser.

In fondo troviamo invece una barra di gestione delle notifiche sulla disponibilità di aggiornamenti per gli addon, la possibile presenza di incompatibilità o problemi di sicurezza.

Come scritto sul sito Microsoft e confermato da Dean Hachamovitch, vice president for IE, “la gente va sul web per i siti non per il browser”. Dunque l’attenzione si sposta tutta sul contenuto delle pagine web visitate, a cui nell’interfaccia del browser viene dato ampio risalto.

Siti come web application accessibili dalla barra delle applicazioni di Windows 7

Per utenti abituati ad accedere spesso a determinati siti web, sarà utilissima la funzionalità per l’aggiunta dei siti che consente di accedervi direttamente dalla barra delle applicazioni presente nel desktop di Windows 7, dove basterà trascinare le icone dalla barra degli indirizzi.

Internet Explorer 9 permette di aggiungere collegamenti a siti e applicazioni on line, come fossero dei programmi installati.

Se facciamo spesso uso, per esempio, di Google Calendar o di GMail, potremo aggiungere un collegamento nella barra delle applicazioni, come se fossero stati effettivamente installati dei programmi. Cliccando sul collegamento chiaramente si aprirà direttamente la pagina dall’interfaccia del browser.

Potente download manager integrato

Finalmente anche Internet Explorer si adegua al passo degli altri browser, integrando un download manager fatto come si deve.

Dalla finestra di dialogo “Visualizza download” (che si apre quando si avvia lo scaricamento di file dal web), è possibile visualizzare:

  • un elenco aggiornato dei file scaricati da Internet
  • una notifica se un file potrebbe essere dannoso
  • un pulsante per arrestare e riprendere successivamente il download

Visualizzazione a schede migliorata

Anche se l’esplorazione a schede permette una rapida navigazione tra pagine aperte in una stessa finestra, potrebbe essere necessario visualizzare due pagine a schede contemporaneamente. Da ora è possibile grazie alle schede posizionabili, che si potranno così visualizzare anche affiancate.

Potenziata la pagina “nuova scheda”

Nella pagina “nuova scheda” è ora possibile visualizzare un elenco dei siti più visitati, marcati in colore diverso rispetto agli altri.

Ricerche direttamente dalla barra degli indirizzi

Dalla barra degli indirizzi è possibile accedere direttamente a siti web digitandone l’url, oppure eseguire ricerche scrivendo le keyword di ricerca e specificando il motore di ricerca da utilizzare come predefinito.

Barra di notifica per la segnalazione di problemi, aggiornamenti e quant’altro

Da una sottile barra posizionata in fondo all’interfaccia del browser, sarà ora possibile visualizzare notifiche in tempo reale sullo stato di aggiornamento o di possibili problemi causati da componenti aggiuntivi e altri addon. Da qui si potranno disabilitare componenti aggiuntivi qualora stiano creando problemi, oppure si potrà scegliere di continuare ad usarli.

Migliorata la gestione dei componenti aggiuntivi

Tramite l’apposita sezione gestione componenti aggiuntivi, potremo scegliere se abilitare o disabilitare addon, toolbar e quant’altro abbiamo in precedenza installato per migliorare il browser. Non ci scordiamo che alcune toolbar e componenti possono anche dare problemi alla navigazione ed in questo caso vanno disabilitati senza pensarci troppo.

Notevole miglioramento nella visualizzazione di immagini e video e nel caricamento delle pagine

La visualizzazione di video ed immagini in movimento è ora tutta affidata alla GPU (il microprocessore grafico della scheda video), il che permette di liberare la CPU aumentando notevolmente le prestazioni durante la visualizzazione, anche in termini di velocità di caricamento.

Grazie all’accelerazione hardware, così come rimarca Dean Hachamovitch, le prestazioni offerte da Internet Explorer 9 saranno notevolmente migliorate, con tempi di caricamento delle pagine che non avranno nulla da invidiare alle prestazioni offerte da Chrome, Firefox ed Opera.

Pieno supporto per lo standard di sviluppo HTML 5

Con il pieno supporto all’ultimo standard di sviluppo web HTML 5, promosso dal W3C, anche gli sviluppatori trarranno notevole vantaggio in termini di sviluppo di siti e pagine web in generale: non sarà più infatti necessario scrivere e verificare la compatibilità del codice con tutti i browser, ma basterà programmare in HTML 5, affinché tutti i browser che lo supportano permettano la visualizzazione all’utente. Già oltre 70 siti partner si sono adeguati programmando le loro pagine web in HTML 5, tra cui i siti di Cnn, Bbc e Wall Street Journal… A questo punto non resta che attendere che tutti utilizzino questo standard di programmazione, nello sviluppo dei loro siti.

Concludendo: come ha reagito il web di fronte all’evento IE9?

Inutile dirlo… Dopo la presentazione di IE9 a San Francisco, le tante voci del web sono diventate un coro, unanime nel sottolineare i passi avanti compiuti dalla Microsoft con questa nuova versione.
Vi riportiamo le parole spese da vari personaggi e analisti noti nel settore, riguardo Internet Explorer 9.

Giorgio Sardo, dipendente Microsoft, su corriere.it:
“Sono stati mesi di lavoro molto intenso e frenetico sia per quanto fatto internamente al team di Explorer, che per quanto fatto insieme ai partner che hanno raggiunto risultati di cui siamo molto soddisfatti».”

Ray Valdesm analista di Gartner:
“Un ottimo browser, notevolmente migliorato rispetto alle versioni precedenti, che sicuramente non porterà gli utenti che già usano IE a cercare altre soluzioni, ma che difficilmente porterà gli utilizzatori di altri concorrenti a spostare la loro attenzione su questo nuovo prodotto di Microsoft.”

Preston Gralla di Computerworld US sottolinea invece come con Internet Explorer 9, Microsoft si rimetterà in carreggiata, riprendendo il passo degli altri browser e identifica nella velocità e nel miglioramento delle prestazioni i due motivi principali per cui si riaprirà prepotentemente la guerra dei browser.

La beta di IE9 è disponibile in 33 lingue ed è compatibile con Windows Vista, Windows 7, Server 2008 e Server 2008 R2. Non è supportato Windows XP, per ciò i tanti utenti che lo utilizzano non avranno possibilità di provare le eccellenti prestazioni della nuova versione di IE.

Vi lasciamo con alcuni riferimenti utili:

Aspettiamo che anche tu lo provi e ci riporti le tue sensazioni a caldo nei commenti!

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/ziogeek/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273