Top

iTunes e PayPal Colpiti Dalle Truffe Online

Si torna a parlare di truffe sul web. E’ la volta di iTunes, l’applicazione creata da Apple per la gestione e l’acquisto contenuti multimediali online, vittima in questi giorni di una violazione degli account. A dare l’allarme centinaia di utenti, insospettiti dalle notifiche email di acquisti mai fatti.

L’azienda di Cupertino cerca di mettersi al riparo, ma dai primi accertamenti pare che ad essere oggetto di violazione da parte degli hacker ci sia non soltanto il servizio iTunes, ma anche la piattaforma PayPal, agenzia di credito online fondata dalla multinazionale del commercio elettronico eBay.

Acquisti fittizi su iTunes e conti PayPal prosciugati

La nuova frontiera dello scam, l’invio di email da parte dei malintenzionati, pare si sia specializzata: a farne le spese, ancora una volta, gli ignari utenti. La vicenda iTunes – Paypal √® solo la punta dell’iceberg di una piaga, il phishing, che affligge da anni i sistemi di sicurezza informatici.

Gli utenti dell’applicazione della Mela si sarebbero visti recapitare un’email di segnalazione circa un acquisto effettuato: presi dal panico, avrebbero cliccato sui link della mail che naturalmente li hanno rimandati a falsi portali con interfacce simili a PayPal, in cui per bloccare gli accrediti sono stati inseriti i propri dati riservati. E la frittata era ormai fatta.

iTunes, per porre rimedio al problema, ha potenziato i sistemi di garanzia degli acquisti, imponendo che venga in ogni caso (anche da acquisti tramite PayPal) inserito il numero di sicurezza della carta di credito/prepagata. Qualora doveste imbattervi in email sospette, non esitate comunque ad inviare segnalazioni immediate a PayPal e alle banche, senza dimenticare di inoltrare le email alla Polizia Telematica.

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/ziogeek/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273