Top

Kindle: Ecco Come Navigare Gratis In Italia

Di Kindle si fa un gran parlare, ma forse vale la pena di approfondire, come sia possibile navigare in connessione 3G senza spendere un soldo.
Come tutti ormai sapranno il dispositivo di Amazon è in grado di Connettersi a una Rete WiFi sia alla rete mobile, la medesima che sfruttano i comuni cellulari, per intenderci. Rispetto alla connessione WiFi è un poco più lenta, ma ha il vantaggio di essere possibile praticamente ovunque, purché ci sia una qualche “copertura di campo”.

Fino a qui, nulla di nuovo, ma quello che differenzia il Kindle rispetto agli altri pad (quello della mela morsicata in primis, ma anche i cugini del robottino verde) è che per navigare in 3G non serve alcuna scheda SIM, e quindi nessun contratto con le esose compagnie telefoniche. Basta che ci sia una qualsiasi copertura di rete e, indipendentemente dall’operatore il dispositivo si connette e vi permette di navigare…

So cosa state pensando, sembra tutto fin troppo bello, per essere vero, e infatti, all’atto pratico qualche problema si presenta, ma nulla di insuperabile. Amazon assicura la funzionalità in ben oltre 100 paesi, purtroppo l’Italia non compare nella lista, navigando in rete, non è difficile incontrare utenti che si lamentano del fatto che il proprio pad naviga solamente su Wikipedia e lo store di Amazon.

Questo problema è però superabile con pochi semplici click, ecco come.

Kindle: Ecco Come Navigare Gratis In Italia

È sufficiente andare sul sito di Amazon, nella sezione personale di gestione del proprio Kindle (Your Account -> Manage your Kindle) e scorrere in basso la pagina fino a trovare la sezione riguardante il proprio Paese. Se il Kindle non naviga è probabile che sia impostato come Paese l’Italia o un altro in cui non è attualmente prevista la funzionalità free 3G.
A questo punto avrete già capito che è sufficiente premere Edit, e impostare i dati richiesti, con la cura di impostare Stati Uniti. Salvare e il gioco è fatto! In alcuni casi è possibile che la modifica impieghi un certo tempo a diventare effettiva, alcuni utenti pare abbiano dovuto aspettare alcune ore.

Qualcuno potrebbe avanzare dubbi sulla legalità di questa operazione, e in effetti, le compagnie telefoniche potrebbero non gradire troppo l’operazione che vedrebbe sottrare loro una cospicua fetta di introiti, ma fino ad ora non si hanno notizie a riguardo.

Continuate a seguirci e vi terremo informati sugli sviluppi futuri.

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/ziogeek/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273