Top

L’Addio A Windows XP Aumenta Vendite PC

La fine per Windows XP è vicina. A partire dal prossimo 8 aprile, Microsoft non rilascerà nessun aggiornamento per l’ormai vetusto sistema operativo. Come già anticipato, tutto ciò comporterà alcuni problemi di sicurezza, in particolare per banche e non solo. In tutto il mondo, tuttavia, molte aziende si stanno già preparando all’era post-Windows XP e non a caso sembra che le vendite di computer nell’ambiente corporate siano aumentate rapidamente. Andiamo a vedere in dettaglio. 

Fix-Double-Click-Always-Opens-Search-in-Windows-Explorer

Windows XP Porta Le Aziende Ad Aggiornare Hardware

In un mercato computer ormai in completo immobilismo, qualcosa si sta lentamente smuovendo. Il ciclo di ricambio generazionale dei computer, a partire dal 2009, è rallentato notevolmente ed i principali produttori hanno risentito ampiamente di questo effetto. Oggi, infatti, il mercato PC e notebook non registra tassi di crescita, bensì i dispositivi mobile continuano a trainare l’IT. La differenza tra computer e dispositivi mobile riguarda il fatto che, attraverso tablet e smartphone, gli utenti sono più propensi ad acquistare un dispositivo di ultima generazione, sostituendo quello acquistato in precedenza qualche anno prima. Secondo recenti stime, negli Stati Uniti, il ciclo vita di un iPhone è stimato a 2 anni circa, mentre per quanto riguarda iPad, ci si avvicina a quello dei notebook, circa 4 anni.

winxppro
L’estrema longevità dei computer e notebook ha, tuttavia, un lato negativo che riguarda quello software. Quando un computer diventa inevitabilmente obsoleto, anche il software che lo equipaggia dopo qualche anno non viene più aggiornato. Questo è ciò che accadrà a Windows XP, a partire dal prossimo 8 aprile. In ambiente consumer, la sicurezza dei dati non è un fattore che potrebbe determinare l’acquisto di un nuovo computer, ma per quanto riguarda il settore enterprise, le aziende si stanno muovendo verso l’upgrade del software o l’acquisto di nuovo hardware. Secondo gli analisti di Citi, infatti, le aziende hanno aumentato il livello di acquisti di computer, principalmente a causa di Windows XP. Si tratta di piccoli segnali, ma che in qualche modo possono stimolare l’economia globale. I produttori OEM hanno, inoltre, sottolineato come questo livello di richieste rimarrà stabile per tutto il primo quarto del 2014.

winxppro-2-1

Può essere considerato allarmante il fatto che gli utenti business abbiano aspettato la fine di Windows XP, prima di rinnovare il proprio hardware. Si stima che durante tutto il 2014 la crescita, in termini di vendite di computer, calerà di circa il 4% rispetto allo scorso anno. Questi dati, quindi, dimostrano il fatto che PC destktop e notebook stiano diventando un prodotto di nicchia, ma anche per quanto riguarda il mondo tablet, gli analisti di Citi hanno modificato le proprie previsioni al ribasso. Il 2014, quindi, sarà un anno in cui il mondo IT sentirà il peso della crisi globale, che ancora oggi è presente in buona parte dei paesi europei. Sottolineamo, infine, che il mondo smartphone e tablet vengono considerati ormai maturi, soprattutto in un mercato quale gli Stati Uniti e, per questo motivo, le aziende stanno focalizzando la propria attenzione verso la next-gen di dispositivi.

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/ziogeek/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273