Top

Leaf: il Mouse Wireless che Si Carica da Solo

Il simpatico mouse Leaf, che richiama appunto, nel suo elegante design, la forma di una foglia è un progetto veramente innovativo su cui stanno lavorando i progettisti Zhang Lu e Hairong Xuehui. Questo nuovo mouse wireless potrà infatti ricaricare le batterie durante il suo utilizzo, proprio in funzione dei suoi movimenti, sfruttando l’energia cinetica da lui stesso prodotta.

Leaf: Ecco Come un Mouse Wireless Si Ricarica le Batterie

Le tastiere e i mouse wireless sono di sicura comodità, anche se io sono rimasta fedelmente ancorata alla tecnologia con i fili, ma non c’è ombra di dubbio che questo tipo di dispositivi possano essere migliorati ulteriormente. Ho avuto qualche esperienza con i mouse wireless qualche tempo fa, le batterie duravano qualche settimana e per evitare sprechi e danni ambientali, mi ero affidata alle batterie ricaricabili senza particolari fastidi.

Basta averne un paio di coppie da scambiare ogni volta che una si scarica e il gioco è fatto, ma ho sempre pensato che sarebbe una perfetta opportunità poter ricaricare le batterie del mouse durante il suo utilizzo così da non doverci pensare ogni volta.

Il medesimo pensiero l’hanno avuto i progettisti Zhang Lu e Hairong Xuehui, i quali hanno iniziato a lavorare ad un nuovo concetto di mouse, chiamato Leaf (Foglia), che si basa sul concetto che il nostro mouse wireless si scarica ogni volta che viene mosso, quindi la soluzione è sfruttare  la sua stessa energia cinetica per ricaricare le batterie.

In questo momento il mouse Leaf è ancora solo un progetto, ma se verrà sviluppato e reso reale sarebbe un’innovazione sicuramente molto importante per tutta la tecnologia, sia in funzione della sua comodità per l’utente, sia in funzione della riduzione enorme che una rivoluzione di questo tipo può avere sull’impatto ambientale. Duracell ringrazia.

Dal punto di vista dell’utente il mouse funziona esattamente come una qualsiasi periferica wireless, cioè attraverso un controller USB da collegare al pc come è tutt’ora, ma al posto del vano batterie il mouse avrà al suo interno una serie di circuiti e dispositivi attraverso i quali gli sarà possibile auto-ricaricarsi attraverso il suo stesso movimento.

 Visivamente e teoricamente è spettacolare, dobbiamo ora solo attendere di sapere se sarà effettivamente realizzabile e se il prezzo sarà ragionevole.

Link | GeekyGadgets

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/ziogeek/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273