Top

Lo Smartphone Android Per Non Vedenti: Sperimentazioni in Corso

Qualcomm sta sviluppando uno smartphone che integra diverse tecnologie per la navigazione, la lettura e l’ascolto di musica, attualmente disponibili per le persone non vedenti (e ipovedenti) solo su prodotti separati.

Esiste già un’applicazione per non vedenti chiamata Georgie che utilizza il riconoscimento vocale (e alcune gestures) sviluppata nel Regno Unito. Tuttavia si tratta di un’app piuttosto costosa (149 sterline) completata da una serie di add-on per aggiungere altre funzionalità

Qualcomm e Project-Ray: Interfaccia Dedicata

Qualcomm, in collaborazione con il Project-Ray (che si occupa di  progettare strumenti di accessibilità per circa 285 milioni di non vedenti e ipovedenti), sta cercando di sviluppare uno smartphone Android, basato su processore Snapdragon, che abbia tutte queste funzioni integrate e pronte all’uso, una soluzione  “off-the-shelf” con terminologia britannica.

L’amministratore delegato di Project-Ray, Boaz Zilberman, ha dichiarato che l’interfaccia utente presenta un nuovo linguaggio per l’interazione uomo macchina appositamente studiato per essere indipendente dalla funzione visiva dell’operatore.

Gli utenti possono possono avviare ogni processo toccando un punto qualsiasi dello schermo. Tramite gesti delle dita  si può accedere alla funzione desiderata, mentre le vibrazioni tattili e allarmi vocali faranno sapere agli utenti se sono sulla strada giusta e gli forniranno delle scelte. Il dispositivo è stato progettato per imparare le abitudini e le preferenze degli utenti nel corso del tempo per rendere l’esperienza utente più fluida, veloce e naturale.

Lo smartphone offre tutti i servizi abituali che si possono trovare su uno smartphone tradizionale: telefonate, sms, social networking e la navigazione, ma Qualcomm e Project-Ray  stanno anche lavorando con la Biblioteca Centrale di Israele per non vedenti, ipovedenti e portatori di handicap per includere l’accesso a un catalogo impressionante di libri audio.

Il direttore generale della biblioteca, Beer Amos ha rilasciato la seguente dichiarazzione:

Audio-libri, riviste e periodici sono un metodo importante per l’accesso alle informazioni per le persone non vedenti e ipovedenti, ma il sistema attuale richiede l’affitto articoli tramiter posta, un metodo non molto comodo e datato. Ora gli abbonati [la biblioteca dispone attualmente di 10000 iscritti] possono utilizzare i dispositivi Ray per accedere facilmente alle risorse audio dalla libreria su una rete avanzata a banda larga mobile, piuttosto che aspettare di ricevere copie di CD.

Lo smartphone è attualmente in fase di sperimentazione in Israele, con circa 100 persone in tutto il paese che utilizzano il dispositivo. Maggiori informazioni sul sito ufficiale del progetto.

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/ziogeek/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273