Top

L’Upgrade Del Supercomputer

Forse molti di noi geek non pensano che anche i supercomputers abbiano bisogno di upgrades, invece come potrete leggere in questo articolo in questi ultimi giorni è circolata la news di un upgrade di 380 petabytes di memoria su Cray XK6 in dotazione all’università dell’Illinois.

380 Petabytes Basteranno?

Era il 2011 quando l’università dell’Illinois ha creato un supercomputer da 50 petaflops, 500 petabyte per un totale di  188 milioni di dollari, il tutto basato su architettura AMD Opteron 6200. Il progetto ha permesso e permetterà di comprendere fenomeni come i terremoti ed effettuari calcoli riguardo ai fenomeni naturali.

More than 25 teams, from a dozen research fields, are preparing to achieve breakthroughs by using Blue Waters to model a broad range of phenomena, including: nanotechnology’s minute molecular assemblies, the evolution of the universe since the Big Bang, the damage caused by earthquakes and the formation of tornadoes, the mechanism by which viruses enter cells, and improved climate change predictions.

Il sistema si basa su più di 235 Cray XE6 cabinets e 30 cabinets basati sulla tecnologia Tesla che sono stati inseriti all’interno in un secondo momento creando un sistema ibrido. Riguardo alla memoria RAM stiamo parlando di 1.5 petabytes, ovvero 4 gigabytes per processore. Nel 2012 però gli scienziati, a nostro avviso, hanno quasi utilizzato la maggior parte dello spazio dedicato allo storage.

L’upgrade che verrà fatto non si tratta di SSD o sistemi NAS, bensì del classico sistema di archiviazione a nastro. Ricordiamo che questo metodo di archiviazione è uno tra i più sicuri esistenti al momento solamente a patto di avere lunghi tempi di latenza per la ricerca di singoli dati. Il nastro che verrà implementato all’interno del Cray XE6 avrà una capacità di 380 petabytes. Spectra Logic, l’azienda che fornirà il nastro, ha già annunciato che questo upgrade non sarà immediato e richiederà un po’ di tempo anche qualche anno. Il prezzo però non è stato annunciato anche se pensiamo che non si tratti di un aggiornamento da pochi dollari.  Cosa ne pensate?

Link | Engadget

@albertmarini

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

About

I like run into the life and live every single second of it

Follow me on @albertmarini

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti

Lascia il tuo segno, lascia la tua impronta, lascia un commento :D





Bottom