Top

Microsoft OmniTouch: Il “Touchscreen” Anche Sui Muri

Durante lo svolgimento dello UIST 2011 ACM Symposium on User Interface Software and Technology – il principale forum per l’innovazione nel software e la tecnologia delle interfacce uomo-computer, tenutosi a Santa Barbara in California dal 16 al 19 Ottobre 2011, la divisione Microsoft Research ha presentato una speciale tecnologia in grado di trasformare qualsiasi superficie in una sorta di interfaccia touchscreen.

Un dispositivo che rende interattiva qualsiasi superficie

Questo innovativo progetto targato Microsoft, prende il nome di OmniTouch; il suo funzionamento è assicurato da un proiettore laser che garantisce un’immagine sempre a fuoco ed una telecamera dotata di un sensore di profondità che rileva lo spostamento ed il tocco esercitato dalle dita. Una volta che la telecamera e il proiettore sono calibrati tra loro, l’utente può indossare il sistema e iniziare ad utilizzarlo; infatti OmniTouch, che è ancora in fase di sviluppo, può essere indossato sulla spalla dell’utilizzatore e permette di rendere interattiva qualsiasi tipo di superficie.

Il principio di funzionamento dello scanner è simile a quello del Kinect (il sensore di movimento sviluppato per la Xbox 360) modificato per funzionare a corto raggio; infatti il progetto  si sviluppa in collaborazione con l’azienda israeliana PrimeSense, cha ha realizzato il famoso controller di movimento per la console di videogiochi di casa Microsoft.

Hrvoje Benko del Natural Interaction Research Group di Microsoft ha dichiarato che il problema più grosso che hanno dovuto superare nello sviluppo del OmniTouch è stato quello relativo al rilevamento del click, visto che la superficie che si va a toccare non contiene sensori. “Il sistema decide se il dito sta toccando la superficie grazie ad una mappa di profondità che determinare la distanza. In pratica, un dito è visto come “cliccato” quando la sua distanza scende a un centimetro o meno sopra una superficie, e siamo anche riusciti a mantenere lo stato cliccato per le operazioni di trascinamento”, ha dichiarato Benko.

Il team di ingegneri che sono alle prese con questo futuristico progetto, tengono a precisare che, anche se il prototipo non è piccolo come vorrebbero che fosse, non ci sono barriere significative alla miniaturizzazione e che una versione futura di OmniTouch, potrebbe essere della dimensione di una scatola di fiammiferi e facile da indossare come un ciondolo o un orologio.

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/ziogeek/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273