Top

Nasce Canterbury, La Nuova Distribuzione Linux

In questi giorni viene diffusa la notizia, attraverso le principali newsletter delle principali distribuzioni, che queste importanti e illustri distribuzioni stanno lavorando insieme per la realizzazione di una nuova distribuzione Linux, la quale riassumerà i principali punti di forza di ciascuna in un’unica distribuzione.

Quando l’unione fa la forza

A questo progetto, a dir poco fantastico se dovesse veramente rispettare le aspettative, è stato dato il nome Canterbury. Che si voglia magari far riferimento al “Canterbury Tales” di Geoffrey Chaucer? Tale opera infatti è proprio per l’appunto una raccolta di racconti.

Le principali distribuzione che lavorano a questo progetto sono Arch Linux, Gentoo, Debian, Gmrl e OpenSuse. Le quali sono ovviamente conosciute al grande pubblico, e ciascuna di esse ha dei punti di forza in cui le altre distribuzioni magari peccano un po’.

L’obbiettivo è appunto racchiudere in Canterbury i punti di forza di ciascuna, ovvero la grande semplicità di Arch Linux, le infinite possibilità di personalizzazione di Gentoo, un’imparagonabile solidità come quella di Gmrl e le sempre azzeccate nuove idee di OpenSuse.

Obiettivo secondario, ma mica tanto data l’ambiziosità, è cercare di poter dare al pubblico finale un sistema operativo, stabile, forte e personalizzabile, tale da poter tranquillamente competere contro i sistemi operativi proprietari Windows e Mac OS.

Le principali linee guida del progetto in atto si possono riassumere riassumendo le parole dei principali responsabili di ciascuna distribuzione.

Citando infatti Pierre Schmitz, sviluppatore Arch Linux, Canterbury cercherà di diminuire le difficoltà degli sviluppatori con il convoglio di tutti gli sforzi in un’unica distribuzione.

Citando e riassumendo invece Robin H. Johnson, Michael Prokop, Stefano Zacchiroli, rispettivamente per le distribuzioni Gentoo, Gmrl e Debian Project, possiamo dire che Canterbury cercherà di essere il più possibile stabile e potente, e si cercherà di fare avere una vita lunga.

Se avete un account Twitter o Identi.ca potete seguire gli sviluppi, o commentare e proporre idee usando il tag #cbproject, e ricordate “Tutti per uno, uno per tutti!”.

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/ziogeek/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273