Top

Navigare su Siti lenti o Irraggiungibili con Google e Rete Coral

Accade che alcune pagine di un sito vengono a volte rimosse o essendo i server sovraccarichi risultano irraggiungibili.

Usare la cache di Google e rete Coral per esplorare siti bloccati o lenti

Le cause possono essere dovuti a fattori quali l’elevato traffico momentaneo o una banda limitata o a manutenzione temporanea del portale e quindi  con contenuti offline non raggiungibili.

Di seguito parliamo di due metodi per risolvere questo inconveniente per visitare comunque la pagina desiderata.

1_Google Cache: Il primo metodo è forse quello più tradizionale e consiste nel recuperare la cache di Google di un sito generico:

E’ noto infatti  che Google effettua una copia di ogni sito web che visita e la mantiene per un certo tempo limitato su i suoi server. La funzione cache di google permette di recuperare la pagina salvata da Google al momento della sua visita.

NOTA: E’ bene ricordare, sopratutto per siti Blog che si aggiornano frequentemente più volte al giorno, che quando si utilizzano queste funzionalità  la pagina potrebbe essere diversa da quella attuale.

Facciamo un esempio di questa prima funzionalità con la pagina di “ZioGeek.com” :

E’ possibile richiamare la cache di google con il seguente url:

Quindi diventerà:

http://google.com/search?q=cache:http://www.ziogeek.com

In alternativa , più semplicemente, posiamo digitare sulla barra di ricerca di Google la parola “ chache:” seguita dall’indirizzo web.

Se siamo su un dispositivo mobile o un PC molto lento, per comodità potremmo richiamare la copia di cache ma solo in formato testo (senza immagini e altro): per fare ciò basterà aggiungere il parametro ” &strip=1 per cui l’indirizzo diventerà:

http://google.com/search?q=cache:http://www.ziogeek.com&strip=1

2_Rete Coral: questo è  il metodo più interessante e merita un approfondimento ulteriore:

La rete Coral è utile per navigare su siti bloccati ma anche per accedere a quei siti che si caricano lentamente.

Coral è una  rete peer-to-peer (o P2P) creata per migliorare l’accessibilità dei contenuti Web: si avvale di una rete di 260 server collocati in varie zone geografiche che hanno il compito di “replicare”  i contenuti web piú popolari.

Anche per questa funzionalità ci si avvale della cache di Coral (in molti casi è preferibile rispetto a quella di Google).

Per accedere a una pagina che in un determinato momento é lenta o irraggiungibile,si può utilizzare  la “Coral cache” e aggiungere al link originale il seguente parametro “.nyud.net“.

Quindi il nostro normale link —> http://www.ziogeek.com –> diventerà > http://www.ziogeek.com.nyud.net

Come noterete, utilizzare la cache di Coral presenta una maggiore velocità nel caricamento della pagina e il più delle volte la “copia” risulta molto fedele a quella della pagina attuale (è più aggiornata rispetto alla cache di Google).

Il sito di Coral mette a disposizione direttamente dei bookmarklet in javasript e alcuni plugin per i browser come Firefox, in modo da poter usare la rete Coral premendo un pulsante, senza quindi dover aggiungere il comando “nyud.net” manualmente.

Per dubbi e chiarimenti lascia un commento :)

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/ziogeek/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273