Top

Norton Criminalità Informatica: Il 46% Ritiene Che Il Download Illegale Sia “Lecito”

Quasi la metà degli intervistati nel recente Norton  Cybercrime Report ritengono che il download di un singolo brano musicale sia legale.

La relazione, molto ben fatta, sottolinea che, mentre cerchiamo di proteggerci da ogni sorta di crimine informatico, spesso ci prendiamo parte.

Gli uomini e le donne comuni probabilmente non si considererebbero mai dei criminali, tuttavia in un sondaggio su un campione di 7.000 adulti in 14 paesi di tutto il mondo,quasi la metà ritiene ‘lecito” scaricare un brano musicale, un intero album o un film senza pagare (rispettivamente, 17%, 14% e 15%).

Allettati da comportameti non etici

Nonostante l’etica traballante e i comportamenti discutibili, solo un quinto della popolazione adulta (22%) si dichiara pentito dei propri comportamenti online. Come è possibile? Perché è così allettante lasciarsi trascinare in comportamenti online immorali?

È forse la natura stessa di Internet?

Gli psicologi forniscono la seguente spiegazione:

“Siamo così abituati ad ottenere gratuitamente ciò che cerchiamo su Internet, che è difficile convincere le persone a pagare per qualcosa che è disponibile in un luogo aperto e libero. Le persone non considerano Internet al pari del commercio reale. L’atteggiamento psicologico nei confronti di Internet è: se è lì, si può.” – Dottor Joseph LaBrie

Il commento di Mirela, dal Brasile è un esempio di questa percezione diffusa:

“Non sto rubando, cioè… scarico solo qualcosa che è a disposizione di tutti. Ruberei se sottraessi un oggetto al supermercato… ma Internet è aperto, tutti scaricano musica, non solo io.” —Mirela, Brasile

Adam Palmer di Norton afferma che il numero di persone che scaricano illegalmente contenuti sia un vero problema perché espone maggiormente ai crimini informatici: “I criminali informatici si appostano laddove le persone scaricano illegalmente contenuti e utilizzano questi canali per diffondere le loro minacce.”

Direi inoltre che nel modo virtuale non ci sono poliziotti ad ogni periferia, e non c’è la stessa paura di un  furto fisico perché le vittime, se ci sono davvero, sono dentro una scatola chiusa. Anche il titolare di copyright  è in gran parte ignaro del furto che ha avuto luogo.

In ogni caso, i titolari di diritti d’autore farebbero bene a prestare attenzione ai risultati ottenuti da questo Report:

Molti consumatori si aspettano contenuti digitali in gran parte gratuiti e  dovrebbero considerare più concretamente la possibilità di streaming e download di servizi che completano questo desiderio.

Norton già in passato ha pubblicato dei report sulla criminalità informatica, e tu cosa ne pensi? Dicci la tua in un commento e affronta la questione :)

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/ziogeek/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273