Top

OS X Con Windows 8 in Parallels, App Youtube Per Windows Phone Bloccata

switch-win-to-mac

 

Negli anni passati siamo stati abituati a vedere degli spot in tv che avevano come protagonisti due attori che interpretavano rispettivamente un Mac ed un PC. Gli spot, realizzati da Apple per mettere in evidenza le potenzialità di un Mac, erano basati su dialoghi tra i due che esaltavano i Mac e deridevano la macchinosità di Windows ai tempi Windows 98-Me. In verità gli spot erano molto divertenti e nel caso voleste vederli, basta cercare su YouTube. Tuttavia, se prima Mac e PC erano in continua lotta, adesso Apple sembra ritornare sui suoi passi.

OS X E Windows Preinstallati Su Mac

iMac-con-Parallels-Desktop

La diffusione dei Mac, genericamente parlando, è più bassa rispetto ai PC Windows, soprattutto per quanto riguarda le aziende. Infatti, ciò che ha da sempre penalizzato Mac e OS X è la scarsa compatibilità che vi è tra i software utili alle aziende e il sistema operativo di Cupertino che, spesso, si è visto soffiare il posto da Windows solo perchè quest’ultimo era compatibile con tutte le versioni di un driver, di un software e via dicendo.

Recentemente Mac sembra portare avanti una nuova campagna promozionale che prevede l’utilizzo di Windows virtualizzato all’interno di OS X, permettendo così alle aziende di usufruire delle funzioni non disponibili su Mac. I ben informati sanno anche che è possibile, grazie a Boot Camp, installare Windows su un Mac, ma ciò sarebbe davvero inutile e stupido allo stesso tempo, visto il costo di un Mac rispetto all’hardware “scadente” che esso monta (a parità di prezzo con un qualsiasi MacBook o iMac è possibile acquistare pc almeno due volte più performante).

Dunque, grazie a Parallels Desktop, Apple vuole puntare sulla virtualizzazione di Windows per riuscire ad accaparrarsi una grande fetta di utenti, quali le aziende. Voi cosa ne pensate?

Link| 9To5Mac

Ancora Scontri Tra Microsoft E Google: App Youtube Per Windows Phone Bloccata

youtube_microsoft

Ormai siamo abituati ad assistere quasi quotidianamente a varie diatribe tra Google e Samsung, ma pare che adesso le acque si siano calmate, a favore di Samsung che ha lasciato il posto a Microsoft. Battute a parte. le diatribe degli ultimi giorni vedono coinvolti Google e Microsoft, in particolare per l’applicazione di YouTube realizzata dal colosso di Redmond per i suoi dispositivi Windows Phone che, secondo BigG, infrange i termini del servizio.

App Non Più Funzionante

YouTube-messaggio-di-errore

Il 13 agosto scorso Microsoft aveva pubblicato sul Marketplace una nuova applicazione di YouTube per tutti gli utenti Windows phone: persino i possessori di Windows Phone 7.8 avevano ricevuto l’applicazione che, senza apparente motivo, dopo nemmeno due giorni, ha smesso di funzionare mostrando un messaggio come quello nello screen qui in alto. All’inizio molti erano perplessi, soprattutto per l’assenza di risposte da parte di Microsoft.

Adesso, però, è tutto chiaro! Google, ancora una volta, ha bloccato l’app realizzata da Microsoft perchè secondo lei infrange le regole del servizio. Nella scorsa versione, che Google aveva nuovamente bloccato, l’applicazione creata da Microsoft permetteva di skippare le pubblicità nei video e addirittura permetteva di riprodurli offline. Prontamente Google aveva reclamato per far sì che l’app venisse rimossa, e così’ fu.

Questa volta, però, sembra che Google sia a cercare il pelo nell’uovo: infatti BigG ha dato come motivazione di questo blocco la mancata realizzazione dell’app in HTML 5, anche se ciò non ha senso in quanto nemmeno su iOS e Android l’app è realizzata in tale linguaggio. Tuttavia la risposta di Microsoft non è mancata.

Pensiamo sia chiaro che Google non vuole che gli utenti Windows Phone abbiano la stessa esperienza d’uso degli utenti Android e Apple, e che le loro obiezioni non siano altro che scuse. Nonostante ciò, ci siamo impegnati a dare ai nostri utenti l’esperienza che si meritano, e siamo felici di lavorare con Google per risolvere tutte le preoccupazioni legittime che possono avere. Nel frattempo, ancora una volta chiediamo che Google smetta di bloccare la nostra app YouTube.

Voi cosa ne pensate di questa sceneggiata?

Link| Microsoft

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/ziogeek/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273