Top

Pediatri, Cortana, Quip e Tor: Le Migliori App di Maggio

Le applicazioni per dispositivi mobile, ultimamente, si stanno ampliando verso nuovi settori, oltre a quello prettamente tecnologico. Recentemente è stata presentata Pediatri, applicazione per il pronto soccorso infantile e che permette di imparare a gestire le emergenze dei più piccoli. Andiamo a vedere in dettaglio.

Pediatri-Android-Icona

Applicazione per emergenze

In Italia, in questi ultimi mesi, stanno nascendo centinaia di start-up che realizzano applicazioni riguardanti aspetti sociali e non puramente ludici. Una di queste è Ultraviolet, startup piacentina, che ha creato Pediatri, app disponibile per iOS ed Android, finalizzata ad insegnare come gestire le emergenze dei più piccoli. Secondo recenti studi le cadute, il soffocamento da corpi estranei, le ferite da taglio e gli schiacciamenti, sono gli incidenti più frequenti in età pediatrica e pre-adolescenziale.

I dati Istat evidenziano il fatto che in Italia si verificcano oltre 3.3 milioni di incidenti domestici e più di 6000 avvengono in età pediatrica. Applicazioni di questa tipologia, spesso, si rivelano utilissime in molteplici situazioni e Pediatri dimostra di essere un’app in grado di fornire un background a tutti coloro che desiderano imparare le principali regole base della gestione degli incidenti.

 Pediatri-iOS

Pediatri, quindi, si rivolge a insegnanti e genitori, rappresenta uno strumento ideale per imparare a comportarsi in situazioni di incidente. Non solo, Pediatri è App ufficiale della Federazione Italiana Medici Pediatri e del corso “A scuola si cresce sicuri” patrocinato dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca (M.I.U.R) e dall’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza.

Riuscire a poter imparare le regole base della gestione degli incidenti, a nostro avviso, può essere un fattore fondamentale e tutto ciò è possibile con Pediatri. Vi ricordiamo, infine, che questa app è già disponibile su Google Play, App Store e lo store di Amazon. Cosa ne pensate?

Pediatri-Android

Quip: L’App Per Scrivere E Condividere Documenti Si Rinnova

Presentata all’inizio della scorsa estate, da parte dei creatori Bret Taylor, fondatore di FriendFeed ed ex-CTO di Facebook e da Kevin Gibbs, fondatore di Google App Engine e Google Suggest, Quip è l’innovativa applicazione che permette di scrivere e condividere documenti in modo intelligente, offrendo funzionalità e strumenti sia per l’ambiente home che quello business. Adesso, Quip è stata rinnovata attraverso l’introduzione di novità interessanti. Andiamo a vedere in dettaglio. 

logoQUIP

Quip: Novità Importanti, Tra Cui Il Pulsante Like

Quip è un’applicazione minimalista e veramente interessante, sia per coloro che collaborano per piccoli progetti, ma anche per team di lavoro. Disponibile sia su iPhone, iPad, Android e sistemi desktop, Quip offre un ambiente di lavoro in cui è possibile avere a disposizione soluzioni tipiche dei social network, dei programmi di messaggistica istantanea, ma anche funzionalità per il salvataggio online e la condivisione dei file in stile DropBox.

Con la nuova versione di Quip, 1.7, sono state introdotte nuove caratteristiche tra cui i Temi, per una maggiore personalizzazione dei documenti, e strumenti per interagire e collaborare nel migliore dei modi.

Quip-mobile-20130731

Dobbiamo sottolineare, inoltre, come il team di Quip abbia una storia legata al bottone “Like” e alcuni di loro lo hanno lanciato su FriendFeed nel 2007 come un modo semplice per dare un riconoscimento ai messaggi della gente. Da quando Facebook ha implementato questa funzione nel 2009, ovviamente, il pulsante “Like” si è trasformato in un vero e proprio fenomeno culturale.

L’introduzione di quest’ultimo su Quip, quindi, permetterà di portare interazioni sociali positive sul luogo di lavoro. Un piccolo pulsante, quindi, può trasformare il modo in cui viene intesa un’applicazione sviluppata, principalmente, per l’ambiente business.

Quip

Integrare messaggistica e documenti, riducendo al minimo componenti accessori presenti nei word processor del passato, ha permesso a Quip di ottenere un’importante visibilità nel mondo mobile. La versione 1.7, quindi, porta novità fondamentali tra cui il versioning dei documenti, due widget per Android ed infine la possibilità di evidenziare una parte specifica del documento per avviare una discussione. Il nostro suggerimento è quello di provare Quip, poichè riteniamo che sia un’applicazione innovativa e che offre un elevato livello di flessibilità.

Cortana: La Risposta Di Microsoft A Siri

Il prossimo aggiornamento di Windows Phone, versione 8.1, porterà con sé una novità veramente interessante. Microsoft, infatti, è al lavoro da tempo su Cortana, assistente personale digitale realizzato per contrastare i principali rivali Siri e Google Now. Indiscrezioni provenienti da persone vicine a Microsoft, Cortana comporterà la rimozione della funzionalità di ricerca attraverso Bing, integrata nelle attuali versioni di Windows Phone. Andiamo a vedere in dettaglio.

540x320xCortana-Windows-Phone-8.1-540x320.jpg.pagespeed.ic.2RC74F0Nyu

Siri VS Google Now VS Cortana

iOS ed Android sono stati i primi sistemi operativi mobile ad integrare un assistente personale digitale. Ovviamente, Siri e Google Now, nei primi mesi della loro esistenza, hanno registrato un lungo periodo di “beta” e che, quindi, non permetteva di offrire tutte le funzionalità nel miglior modo possibile. Secondo recenti indiscrezioni, Microsoft è al lavoro su Cortana, un nuovo assistente personale che andrà ad offrire decine di funzionalità.

Come Siri, Cortana consentirà agli utenti Windows Phone di importare come desiderano essere chiamati da parte dell’assistente. Non solo, Cortana si baserà sia sui nomi che i nickname, grazie ad una funzionalità che può essere sbloccata nelle impostazioni. Un’altra funzionalità, invece, riguarda l’abilità di salvare informazioni e dati in una sorta di “Notebook” da cui potrà accedere a varie informazioni quali dati di localizzazione, azioni, informazioni personali, promemoria e informazioni sui contatti.

cortana-microsoft-windowsphone
Ovviamente, Cortana farà affidamento su servizi come Bing, Foursquare ed altri che offriranno funzionalità di riconoscimento contestuale come già avviene per Google Now. Per il momento, pur utilizzando il nome Cortana all’interno delle alpha di Windows Phone 8.1, non è ancora chiaro se l’azienda di Redmond utilizzerà questo nome per quanto riguarda la versione finale. Gli addetti ai lavori, infine, ritengono che Microsoft mostrerà Cortana alla prossima Build conference ed in contemporanea verrà rilasciato, come developer preview, il nuovo aggiornamento Windows Phone 8.1.

Tor Al Lavoro Su Servizio Messaggistica Istantanea Anonimo

Con lo scandalo NSA, molti utenti hanno deciso di affidarsi a reti protette quali Tor. Non a caso, è stata registrata una crescita massiccia a livello di utenti all’interno della rete Tor. Adesso, sembra che quest’ultima sia al lavoro su un servizio di messaggistica istantanea che rappresenterebbe un’app must-have per tutti coloro che desiderano un livello di sicurezza elevato. Andiamo a vedere in dettaglio.

Tor_project_logo_hq

Sicurezza Per I Messaggi Inviati Grazie A Tor

Coloro che hanno sviluppato Tor Browser Bundle, sistema che vi permette di navigare in modalità completamente anonoma, sembra che stiano terminando la realizzazione di un servizio di messaggistica istantanea con feature molto simili.

Denominato Tor Instant Message Bundle (TIMB), quest’ultimo permetterà di utilizzare server proxy per poter nascondere la propria identità ed allo stesso tempo tutti i dati viaggeranno all’interno del network Tor. Questo sistema verrà realizzato sopra ad un client open source, già presente e denominato Instantbird.

Per il momento, però non vi sono notizie certe anche se Tor Foundation ha comunicato una roadmap per TIMB ed ha sottolineato che le prime build “alpha” saranno disponibili per il 31 marzo 2014. Se desiderate, già oggi, messaggiare in completa sicurezza utilizzate TorChat e non appena presentato al pubblico TIMB avrete la possibilità di scegliere quale servizio di instant messaging utlizzare. Anche TorChat, infatti, utilizza le reti Tor per fornire l’anonimato agli utenti ed inviare dati criptati.

Tor-onion-network
Ricordiamo, tuttavia, che seppur decidiate di utilizzare reti Tor, la NSA per anni ha cercato di attaccare questo network e recentemente l’FBI ha recentemente catturato data provenienti dal servizio TorMail, un client anonimo di email, per cercare di catturare gli hackers. Ovviamente quando TIMB verrà presentato, sarà uno dei sistemi di messaggistica instantanea più interessanti. Cosa ne pensate?

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/ziogeek/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273