Top

Percentuali AdSense: Google Le Rende Pubbliche

AdSense, il principale circuito di retribuzione pubblicitaria online creato da Google, svela finalmente le percentuali di guadagno che vengono destinate agli editori (publisher). Una notizia che apre un interessante dibattito nell’ambito del guadagno online.

Pubblicate le quote di Google AdSense riservate agli editori

Probabilmente a seguito dei pesanti dubbi espressi dall’AntiTrust, Google si difende pubblicando le proprie quote sul blog ufficiale del servizio Adsense. Così si era espressa nei giorni scorsi la massima authority di garanzia del mercato:

Nei contratti conclusi dagli editori per l’affiliazione al programma AdSense la percentuale di revenue-sharing ad essi spettante è tuttavia definita senza che Google fornisca alle controparti elementi utili a verificare la determinazione dei corrispettivi effettivamente percepiti.

Pesa dunque una mancanza totale di trasparenza sull’effetto introito maturato da Google attraverso i contratti AdSense. Dal blog si viene però ora a sapere che le percentuali destinate agli editori per i servizi AdSense per i Contenuti sono del 68%, mentre quelle del servizio AdSense per la Ricerca sono del 51%.

Google assicura anche che tali percentuali, seppure non siano tra le più concorrenziali sul mercato, sono state aumentate negli ultimi anni e potrebbero subito variazioni in positivo anche in un futuro non immediato. Anzi, secondo la società di Mountain View il rapporto tra click (e ricerche) generati e percentuali ottenute è tra i migliori.

Siamo veramente convinti che AdSense sia il circuito pubblicitario più conveniente della rete, anche dopo il lancio di servizi come AdSense per Mobile? Forse, con uno sguardo attento e con un po’ di conti alla mano si può constatare che AdSense non è un semplice arrotondamento di stipendio per Google. Piuttosto, è la fonte di sostentamento primaria dell’azienda. E a guadagnarci sono sempre più loro, che noi.

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/ziogeek/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273