Top

Rete Wireless: 10 Regole D’Oro Per Ottimizzarla al Massimo!

In un mondo dove siamo avvolti completamente da onde elettromagnetiche (cellulari, cordless, forni a microonde), è importante non abusare di questa tecnologia preferendo comunque le reti cablate che garantiscono maggiore velocità dei dati. E’ certamente una comodità spostarsi con il pc portatile da una stanza all’altra rimanendo sempre connessi alla rete e ad internet, facendo però attenzione a dove posizioniamo il nostro Access point Wi Fi: la perdita del segnale è sempre in agguato.

Ecco le 10 regole d’oro per sfruttare al meglio una rete senza fili:

1. Posizioniamo il router (o access point) wireless in un punto centrale della casa.

Se l’apparato viene posizionato troppo vicino al muro perimetrale della casa o ufficio, è possibile che il segnale venga in parte disperso o schermato.

2. Allontananiamo il router dal pavimento, o dalle pareti oppure da oggetti metallici.

Questi tre elementi possono affievolire o , nel caso di oggetti metallici, creare interferenze al segnale wireless

3. Sostituiamo l’antenna del router.

Tutte le antenne in dotazione nei router wireless sono omni-direzionali, perciò se l’apparato si trova nei pressi del muro perimetrale, gran parte del segnale verrà
trasmesso al di fuori della nostra abitazione/ufficio. La sostituzione con una antenna di tipo direzionale ad alto guadagno (Hi-gain), permette di convogliare il raggio di azione verso una determinata zona evitando sciupi di potenza del segnale.

4. Sostituiamo l’adattatore di rete wireless del nostro computer.

I segnali devono essere inviati sia da e verso il computer. Potrebbe succedere che il router trasmette con buona potenza per raggiungere il nostro pc, ma il computer non invia segnali altrettanto veloci al nostro router. Per migliorare la situazione, se abbiamo un pc portatile con wi fi integrato, sostituiamo l’antenna della scheda di rete su PC card con un adattatore wireless USB, magari con antenna esterna hi-gain in quanto migliora notevolmente la nostra gamma.

5. Aggiungiamo un ripetitore wireless.

I vari ripetitori ed Extended Range WiFi potenziano il campo della rete wireless senza richiedere cablatura. Posizioniamo il ripetitore wireless a metà strada tra il punto di accesso wireless ed il computer, e si otterrà immediatamente un miglioramento del segnale. Molto utili, ad esempio, in alberghi dove vi è un pc in ogni stanza: è sufficiente dotare di un ripetitore ogni piano per estendere la portata di un unico router wireless.

6. Cambiamo canale…wireless

I router wireless possono trasmettere su diversi canali, come le radio che trasmettono le varie stazioni su canali diversi. A volte capita che una stazione risenta molto dell’interferenza e si senta male, mentre un’altra è perfetta: allo stesso modo un canale wireless può essere più pulito di altri. E’ possibile provare a cambiare il canale wireless su cui trasmette il proprio router attraverso il pannello di configurazione, senza modificare quella del computer perché il nuovo canale verrà automaticamente individuato.

7. Riduciamo le interferenze wireless.

Se sono presenti telefoni cordless o altri apparecchi elettronici wireless a casa nostra, il computer potrebbe non “comunicare” col router a causa del rumore provocato dagli altri dispositivi wireless. Per ridurre il problema, no ai elettrodomestici wireless che funzionino alla frequenza di 2.4GHz, a quelli che utilizzano la frequenza di 5.8GHz o di 900MHz.

8. Aggiorniamo il firmware degli adattatori di rete wireless.

I produttori di router rilasciano aggiornamenti gratuiti per i loro router, influenzando positivamente le prestazioni. Per ottenere gli ultimi firmware basta visitare il sito web del produttore. Allo stesso modo chi produce schede di rete aggiorna i driver che il sistema operativo utilizza per comunicare col dispositivo.

9. Scegliamo apparecchi dello stesso produttore.

Anche se non ci sono particolari problemi di compatibilità tra dispositivi di diverse marche, l’ideale, per aver migliori prestazioni, sarebbe avere un router e un adattatore di rete prodotti dalla stessa casa. Alcuni produttori (tipo Linksys o D-Link offrono un miglioramento a volte doppio delle prestazioni, se scegliete solo hardware di loro produzione.

10. Preferiamo apparecchiature di tipo 802.11g.

802.11b (standard per le reti WLAN) è il più comune tipo di rete wireless ed ha la capacità di trasmettere al massimo 11Mbit/s. 802.11g utilizza le stesse frequenze del b cioè la banda di 2,4 GHz e fornisce una banda teorica di 54 Mb/s che nella realtà si traduce in una banda netta di 24,7 Mb/s. È totalmente compatibile con lo standard b ma quando si trova a operare con periferiche 802.11b deve ovviamente ridurre la sua velocità.

In più a tutto questo, ricordo che è molto molto importante proteggere questo tipo di connessione da accessi esterni (primo per ovvie ragioni di privacy e sicurezza, infatti in passato abbiamo visto quanto sia semplice craccare una rete wireless, secondo perché se c’è un altro accesso abbiamo comunque un calo di prestazioni della rete) , magari utilizzando un WPA (Wi-Fi Protected Access – protocollo di sicurezza per reti senza filo) con password protetta.

Qualche piccolo trucco

Lo sapevate che con un po’ di carta stagnola, cartoncino ma soprattutto con una lattina di coca cola, potete trasformare una antenna normale in una direzionale creando un effetto parabola? In certi casi possiamo avere un aumento del segnale del 25+ %.

Ad esempio guardate questa cantenna realizzata con un barattolo del bileys:

Se volete dilettarvi provando a costruirne una per voi, seguendo delle ottime guide, ecco i link:

http://www.napoliwireless.net/doku/doku.php?id=antenna:cantenna
http://www.giuseppe-dalessio.it/guida-come-aumentare-la-potenza-del-segnale-wireless-con-una-coca-cola.html

Oppure costruire da zero un’antenna omnidirezionale con del semplice ottone:

http://www.napoliwireless.net/doku/doku.php?id=antenna:omniottone

Possiamo usare (o riciclare) oggetti presenti nella nostra vita di tutti i giorni: padelle vecchie, scatolette di metallo, cd usati, scolapasta e scolini metallici.

Si trova veramente tantissimo materiale per migliorare e a volte potenziare la propria rete wireless.

Alcuni punti via microsoft.com

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti

6 Risposte su “Rete Wireless: 10 Regole D’Oro Per Ottimizzarla al Massimo!”

  1. Roky on maggio 6th, 2010 17:47

    Interessante :)

  2. Teo on maggio 6th, 2010 18:52

    Carina l’antenna fatta con la lattina!
    In Africa tempo fa avevamo usato un tubo di plastica e fil di ferro! ;)

  3. barimbo on maggio 7th, 2010 14:52

    Si tutto bello.. ma come proteggersi da intrusione nella rete WI FI? E’ possibile che pensiate solo ai pirati e ai crakers?
    Qualcuno mi dice come evitare che si intromettano nella mia rete wifi?

  4. Zio on maggio 7th, 2010 15:49

    @barimbo il primo passo è utilizzare il wpa

  5. Scoprire Intrusi Nella Propria Rete Wifi con Wireless Network Watcher - ZioGeeK on luglio 24th, 2011 13:01

    [...] ormai tantissime le persone che sfruttano le potenzialità di una rete wireless per condividere l’accesso ad internet. Basta collegarsi tramite la nostra scheda di rete wifi [...]

  6. enricox on dicembre 20th, 2012 13:08

    Ragazzi con lo scolapasta ho risolto un problema di interferenze sul wifi che mi ha tormentato per 3 mesi su FASTWEB.

Lascia il tuo segno, lascia la tua impronta, lascia un commento :D





Bottom