Top

Risparmiare Batteria Col Cellulare, Ecco I Suggerimenti

In questo post troverete alcuni semplici consigli – a volte banali, ma chiaramente non per tutti – che vi aiuteranno nel risparmiare la batteria del vostro telefono cellulare, specialmente se si tratta di uno smartphone (che permette la connessione Wi-Fi, bluetooth, e così via). Questo breve elenco è tratto dai suggerimenti per il risparmio energetico del Nokia N8, uno dei migliori modelli attualmente presenti sul mercato, ma è stato reso “universale” – basta sapersi un po’ arrangiare – e dunque utile anche per i possessori di iPhone, di modelli Samsung/LG/HTC, e anche degli stessi Symbian v5 abbastanza diffusi tra i giovani (come il 5800, 5530 o il C6).

Ridurre il consumo del telefono, eccome come

Di seguito un elenco di impostazioni/servizi da disattivare o attivare per prolungare la durata della batteria:

  1. Rete GSM. Dalle impostazioni di connettività del telefono, impostiamo la rete in modalità GSM (disattiviamo dunque eventuali modalità UMTS o duali). La continua ricerca del segnale 3G infatti aumenta il consumo di batteria.
  2. Display. I display, è ben noto, sono la maggior fonte di consumo energetico di un cellulare: assicuriamoci di ridurre ad un livello sufficiente la luminosità (retroilluminazione). E’ importante anche impostare un buon timeout di retroilluminazione (lo schermo si spegne dopo un certo numero di secondi). Negli schermi di tipo AMOLED, in cui i singoli pixel sono autoilluminati, un tema di colore chiaro ha un consumo decisamente superiore rispetto ad uno di colore scuro.
  3. Vibrazione e toni di avviso. Per quanto possibile, eliminare la vibrazione e i toni di avviso durante la pressione dei tasti. E’ inoltre consigliato utilizzare i modi d’uso con vibrazione solo quando necessario.
  4. Riproduzione musica. L’ascolto della musica mediante cuffie auricolari ha un consumo inferiore rispetto all’ascolto tramite altoparlante del telefono.
  5. Bluetooth. Anche qui, è ben risaputo che tenere attivo il bluetooth provoca un consumo di oltre il 20% in più. E’ quindi necessario tenere il bluetooth disattivato quando non utilizzato, e sarebbe opportuno usare il meno possibile applicazioni che utilizzano il bluetooth se si vuole prolungare la durata della batteria.
  6. WLAN. L’utilizzo della connessione Wi-Fi e la ricerca continua di punti d’accesso influenzano in parte il consumo di batteria. Come per il bluetooth, meglio impostare la ricerca automatica di WLAN su Mai e connettersi solo all’occorrenza. Di conseguenza, è consigliabile anche ridurre l’intervallo di sincronizzazione per applicazioni come un client email.
  7. Rete GPRS. E’ utile disattivare anche la connessione dati a pacchetto (avviandola Su richiesta) anziché consentendo la ricerca automatica.
  8. Applicazioni in background. Questo lo diciamo soltanto per dovere di cronaca, perché è particolarmente ovvio: le applicazioni, dopo essere state utilizzate, vanno terminate con il pulsante Esci/Chiudi e non lasciate in esecuzione in background. Quest’ultimo caso, oltre a ridurre la memoria RAM a disposizione e dunque rallentare il telefono, causa anche un maggior consumo di batteria.

Questo è quanto. Seguendo questi consigli, o una parte di essi, si potrà ottenere un risparmio della batteria consentendovi un utilizzo sino al doppio del tempo (in genere 48h). Se volete inoltre approfondire questo argomento, potete leggere la guida alle batterie al litio con tutti i consigli per la carica/scarica delle batterie accumulatrici più diffuse in cellulari e pc.

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/ziogeek/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273