Top

Samsung Accusata Di Violare I Diritti Dei Lavoratori

In queste ultime ore, China Labor Watch ha reso pubblico un report riguardante le condizioni di lavoro dei lavoratori di Samsung sottolineando come le condizioni siano inumane e non rispettino le leggi. Andiamo a vedere in dettaglio.

Fornitori Che Infrangono Le Leggi E Rendono Inumano Il Lavoro

Negli ultimi anni il mondo del lavoro in Cina sta piano piano cambiando grazie a maggiori controlli da parte di associazioni e delle aziende che commissionano la produzione dei loro prodotti. Avevamo già parlato di come il lavoro in Cina raggiunga livelli in cui è veramente disumano. Dopo le recenti accuse nei confronti di Apple, a cui sono seguite ispezioni ed anche miglioramenti per gli operai, ora China Labor Watch accusa Samsung di trattamento inumano nelle aziende dei propri fornitori. L’organizzazione sottolinea come nelle fabbriche vi siano obblighi di lavorare fino a 100 ore di straordinario al mese, ore non pagate e la mancanza di condizioni di sicurezza.

“standing for 11 to 12 hours while working, underage workers, severe age and gender discrimination, abuse of student and labor dispatch workers, a lack of worker safety, and verbal and physical abuse.”

Il report mostra come in 8 aziende, di quelle visitate, gli operai dovessero stare in piedi dalle 11 alle 12 ore di lavoro, inoltre vi è presente una situazione di lavoro minorile, oltre al fatto che tutti i lavoratori siano esposti ad una mancanza di norme di sicurezza e ad abusi verbali e fisici. Continuando a leggere il report ci rendiamo conto di come le condizioni di lavoro ben giustifichino l’azione intrapresa da China Labor Watch.

“This sort of illegal and inhumane treatment is rampant among Samsung’s factories and supply chain. We demand that Samsung immediately begin the process of rectifying these abuses. With profits of over $12 billion in 2011, we are confident that Samsung has the wherewithal to systematically improve labor conditions for its network of factories and supplier factories in China,”

Il periodo di visita presso le fabbriche, nelle località di Tianjin, Weihai, Huizhou, Suzhou, e Shenzhen, è durato da Maggio fino ad Agosto 2012 per un totale di circa 24000 lavoratori coinvolti e che mediamente percepiscono uno stipendio tra 205 e 250$ al mese. Al momento non sono arrivate notizie e risposte da parte di Samsung, ma crediamo che il colosso coreano dovrà agire al più presto per regolamentare i propri fornitori e creare un codice etico. Cosa ne pensate?

Link | cnet

Noi di ZioGeek

@albertmarini

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/ziogeek/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273