Top

Samsung e Apple Avranno la Ricarica Wireless, Ecco ZigBee il Wireless a Basso Consumo

Samsung Ed Apple Si Avvicinano Alla Ricarica Wireless

Gli smartphone e i tablet si evolvono rapidamente introducendo componenti hardware migliori e non solo. La tecnologia NFC e la ricarica wireless sono le principali novità che sono giunte in questi ultimi mesi, in particolare la ricarica wireless è stata particolarmente pubblicizzata da Nokia. Andiamo a vedere se Apple e Samsung sono interessate ad adottare lo standard Qi.

url-2

Ricarica Wireless O Non Wireless: Questo E’ Il Problema

Una delle principali tecnologie che è giunta nel panorama smartphone, in questi ultimi mesi, è la tecnologia Qi di ricarica wireless. Questo sistema, infatti, offre la possibilità di appoggiare su una base di ricarica il proprio smartphone, senza avere la necessità di collegarlo via cavo. Aziende come Nokia, LG e HTC hanno già mosso “i primi passi” all’interno di questa tecnologia implementandola in alcuni dei device flagship.

Tuttavia, Samsung ed Apple sono attese, da parte degli addetti ai lavori, ad introdurre la ricarica wireless nei modelli flagship per il 2013. Samsung, infatti, secondo il Wireless Power Consortium (WPC), è interessata ad adottare la tecnologia Qi per la ricarica wireless, integrandola all’interno del nuovo Samsung Galaxy S4.

Tuttavia, si ritiene che l’azienda coreana potrebbe obbligare gli utenti ad acquistare una cover “ad-hoc”, da sostituire con quella standard, per poter sfruttare la tecnologia di ricarica wireless. Sul versante Apple, invece, arrivano voci piuttosto contrastanti, in particolare da Phil Schiller, che dopo la presentazione dell’iPhone 5, ha sottolineato come la ricarica wireless non sia una vera e propria innovazione.

Infatti, la tecnologia Qi implica l’utilizzo di una back cover “ad-hoc” e una base di ricarica, oggetto che l’utente dovrebbe trasportare con sé, qualora voglia ricaricare il proprio smartphone con la tecnologia wireless. Tutto ciò, inoltre, introdurrebbe la necessità di realizzare un ulteriore accessorio per lo smartphone che a sua volta deve necessariamente essere connesso con un cavo alla presa elettrica.

Il Digitimes, tuttavia, rende noto che nelle ultime settimane Apple sembra interessata ad adottare, a livello interno, e sviluppare la tecnologia di wireless standard ma, per il momento, la prossima generazione di iPhone non sarà dotata di tecnologia Qi. Cosa ne pensate? Avete già un dispositivo con ricarica wireless? Quali sono le vostre impressioni?

ZigBee: Il Wireless A Basso Consumo Zigbee_5icons_rings

ZigBee è un protocollo di comunicazione wireless progettato per gestire delle reti di sensori a bassissimo consumo e dai costi estremamente contenuti. È spesso considerato un’alternativa green (a causa del ridotto impatto ambientale causato dai bassi consumi) a protocolli più popolari come il bluetooth (o anche il wifi).

Per scopi non commerciali, la specifica ZigBee è disponibile alla pagina ufficiale della  ZigBee Alliance (una affiliazione commerciale base costa invece qualche migliaio di dollari). Grazie alle sue caratteristiche (bassi consumi, costi contenuti) ZigBee è particolarmente adatto agli ambienti embedded, e vanta applicazioni di successo in diverse aree quali i controlli remoti, industria meticale, domotica, applicazioni di smart shopping e molto altro.

Rispetto ai suoi “fratelli” più popolari zigbee è pensato per essere programmato con facilità su processori e microcontrollori semplici, con consumi cosi ridotti che garantiscano il funzionamento di ogni nodo per oltre due anni con una piccola batteria.

Data la sua semplicità e il suo costo contenuto ZigBee si presta alla perfezione per la costruzione di dispositivi a radio frequenza casalinghi, quelli che ogni vero geek desidera avere in casa! Inoltre viste le basse potenze in gioco non ci sono rischi (o comunque sono inferiori) rispetto a una rete wifi: in particolare per i dispositivi che si “indossano” o quelli di elettronica biomedicale.

Nel video seguente vediamo zigbee alle prese con il controllo di una lampada da illuminazione: con un semplice tocco si può cambiare la temperatura del colore della lampada

E voi cosa aspettate a costruire la vostra applicazione wireless ?

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/ziogeek/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273