Top

Samsung Presenta Il Chromebox Serie 3

Il progetto del sistema operativo Chrome OS è ancora attivo e alcune aziende come Samsung continuano ad investire alcune risorse permettendo così di poter aver a disposizione uno tra i primi sistemi operativi che operano in un’infrastruttura cloud. Andiamo ad analizzarlo in dettaglio.

Piccolo, Ricorda Il Mac Mini Ma Ha Chrome OS

Il nuovo Chromebox Serie 3, che è stato recentemente presentato da Samsung, porta al suo interno il sistema operativo Chrome OS e verrà venduto sul mercato americano a circa 329$ mentre per il momento non sappiamo il prezzo italiano.  Il nuovo Chromebox assomiglia molto al Mac Min, stesse dimensioni, angoli arrotondati, minore spessore rispetto al concorrente Apple e case in alluminio con coperchio in plastica.

Nella parte frontale possiamo individuare un jack 3.5 per le cuffie e 2 porte USB mentre nel retro troviamo il connettore per la corrente, uscita DVI(single link), 2 porte DisplayPort e 4 USB. La mancanza di un lettori di CD/DVD/Blu-Ray è dovuta proprio alla natura cloud del sistema operativo di Google. Passando invece sul fronte delle specifiche,  il computer è dotato di un processore Intel Celeron con architettura Sandy Bridge da 1.9Ghz, 4GB di RAM (che riteniamo ormai indispensabili) e 16 gigabyte di SDD il tutto con chip wireless con supporto a Wi-Fi a/b/g/n.

Al suo interno, possiamo vedere lo speaker mono, l’Atheros Wi-Fi card ed anche l’SSD con marchio SanDisk. Sembrerà strano alla maggior parte delle persone, ma dal nostro punto di vista pensiamo che questo piccolo computer possa essere un’ottima alternativa ad un mediacenter dal momento che può essere connesso a molteplici hard disk esterni attraverso le porte usb e grazie a Chrome OS 19 avere anche il supporto multi-finestra e poter lavorare offline. Il costo non è dei più proibitivi e potrebbe essere un buon investimento visto che riproduce anche filmati in formato Full-HD. L’unica domanda che ci poniamo è l’assenza di collegamento Thunderbolt visto che il computer è dotato di porte Displayport. Da una prima analisi, questa scelta può essere giustificata dal fatto di contenere i costi di produzione ed assicurare agli utenti un output solamente video, ma di alta qualità.

Link | Engadget

@albertmarini

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/ziogeek/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273