Top

Sicurezza Facebook: Il 75% Delle Persone Usa La Propria Password Di Posta Elettronica

E ‘davvero facile ricordare la password di Facebook quando è la stessa password del tuo indirizzo email che utilizzi per accedere al social network. Purtroppo, è incredibilmente insicuro!

Nonostante gli evidenti problemi che un approccio come questo può comportare,usando la stessa password per le reti sociali ed e-mail, un nuovo studio della software house  BitDefender ,  condotto su un campione di più di 250.000 nomi utente, dice che  il 75% degli utenti web lo fanno!

Sicurezza Facebook, attenzione alla password

BitDefender ha avvertito gli utenti del web 2.0 di stare attenti al momento di stabilire quale password  scegliere per le registrazioni ai social network e servizi simili.

I ricercatori sono  riusciti a raccogliere i  dati sensibili degli utenti dai blog, servizi torrent,  servizi di collaborazione on-line ed altre fonti; successivamente hanno costatato che il 75 per cento degli utenti ha  una password comune per i servizi di social networking e l’accesso alle proprie email.

I cybercriminali possono facilmente utilizzare questi dati sensibili degli utenti, come password, ID utente e profili di social networking  per diffondere spam e malware attraverso tali piattaforme.

Allo studio condotto da BitDefender  è seguito anche il recente caso che ha visto l’hacker ed esperto di sicurezza Ron Bowe, membro della squadra di Skull Security, ( qui spiega perchè lo ha fatto) creare  e divulgare un file torrent da 2,78 giga che contiene una lista di 171 milioni di nomi utente di Facebook, con i loro nomi e gli URL di Facebook.

Il ricercatore di sicurezza che ha pubblicato l’elenco per il download ha spiegato che era in grado di estrarre i nomi e gli URL degli utenti di Facebook da una directory richiamabile  dal sito stesso. Facebook ha sostenuto che la directory contiene solo le informazioni che gli utenti hanno scelto di rendere pubbliche e che possono essere essere trovati tramite i più comuni motori di ricerca.

Lo Studio di BitDefender ha suggerito anche il fatto che la maggioranza degli utenti Facebook non è a conoscenza  dei cambiamenti richiamabili dalle impostazioni Privacy del servizio, e se lo è, è indifferente a tutto questo.

L’utente medio predilige l’immediatezza alla sicurezza e perciò, conclude lo studio, è prevedibile che questo monito sulle “password comuni” passi inosservato di fronte ai milioni di utenti sempre più assetati di social media e web 2.0.

Curiosità: Il file torrent contenente le informazioni base di 171 milioni di utente Facebook è ancora disponibile sulla piattaforma di tracker torrent più famosa del web.

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/ziogeek/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273