Top

SSD: Modalità Controllata Da Parte Di Samsung E Toshiba

Negli ultimi tempi abbiamo assistito ad una crescita smisurata dei prezzi degli hard disk tradizionali, causa l’alluvioni in Thailandia avvenute verso la fine del 2011. Sul versante degli hard disk SSD, invece, le scorte si sono fatte imponenti, al punto tale da dover “svendere” i prodotti. Ora, però, aziende come Samsung e Toshiba stanno cercando di concordare una strategia in modo tale da controllare i prezzi sul mercato.

Samsung E Toshiba: Controllare I Prezzi In Caduta Libera Degli SSD

Ormai molti geek lo sapranno che il mondo degli SSD ha raggiunto prezzi mai visti prima e soprattutto in quest’ultimo periodo le scorte si sono talmente accumulate da dover abbassare il prezzo ed oggi riusciamo a toccare cifre inferiori al dollaro per gigabyte. Le strategie di aziende come Samsung Eltectronics e Toshiba sono quindi quelle di decelerare la capacità d’espansione dei nuovi SSD e mantenere i prezzi costanti in modo tale da non dover “rimetterci” con i costi di produzione.

Samsung’s and Toshiba’s technology transitions to 21nm and 19nm, respectively, have already boosted their output of NAND flash memory, the sources said. However, demand growth is still lagging the pace of supply expansion leading to an oversupply and price drops, the sources observed.

La transizione dal processo produttivo 21nm a quello da 19nm ha permesso di incrementare la capacità produttiva delle NAND flash, ma la crescita della domanda non è riuscita a rimanere pari passo con l’espansione e i progressi effettuati nella capacità produttiva. Le due aziende coinvolte in questo discorso stanno pensando di rimandare l’espansione delle proprie fabbriche e rallentare lo sviluppo tecnologico al fine di “controllare” i prezzi. Ovviamente crediamo che verso la fine di quest’anno vi saranno maggiori richieste per le memorie NAND flash vista l’attesa crescita degli Ultrabook e di conseguenza aumenteranno anche i prezzi generali degli hard disk SSD. Nel mese di giugno, infine, vogliamo sottolineare come i prezzi si siano stabilizzati visto anche l’intervento controllato di Samsung, che ha fornito minori quantità di NAND flash ai distributori cinesi. A nostro avviso potremo assistere ad una crescita dei prezzi collegata alla domanda soprattutto per i dispositivi come tablet ed Ultrabook.

NAND flash demand for ultrabooks and SSDs has been a disappointment thus far in 2012. Poor demand is causing chip prices to continue their downward trend, the sources said.

Link | Digitimes

@albertmarini

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/ziogeek/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273