Top

Texas Instruments Abbandona Il Mondo Degli Smartphone

In queste ultime ore Texas Instruments ha annunciato ufficialmente la decisione di abbandonare la progettazione di chip per il mondo degli smartphone, tablet e telefoni di fascia bassa. Andiamo a vedere in dettaglio le motivazioni di questa decisione.

La Fine Dei Processori OMAP

La notizia che Texas Instruments abbia deciso di abbandonare il mondo degli smartphone e dei telefoni di fascia consumer sembrava ormai del tutto scontata. Qualche settimana fa avevamo già parlato di come Amazon fosse interessata ad acquisire questo business che permetterebbe così, all’azienda di Seattle, di produrre chips da poter anche rivendere anche ai competitor. Per il momento però, questo rumors pare che non sia completamente veritiero e nel frattempo Texas Instruments ha deciso ufficialmente di ridurre i costi e di chiudere il business legato ai telefoni consumer per focalizzarsi principalmente sul business delle reti wireless. Assieme a questa decisione, inoltre, Texas Instruments si vede costretta ad eliminare 1700 posti di lavoro localizzati in tutto il mondo al fine di ridurre i costi.

“TI…will reduce costs and focus investments in its wireless business on embedded markets with greater potential for sustainable growth. Cost reductions include the elimination of about 1,700 jobs worldwide,”

All’interno del comunicato, l’azienda statunitense sottolinea come il mercato mobile sia principalmente cambiato e seppur non citando aziende come Apple, che crea processori ad-hoc per i propri devices, ha reso noto che grandi aziende stanno puntando sulle soluzioni “fai-da-te” creando e sviluppando così i propri chip. Infine, vogliamo ricordare come Texas Instruments sia riuscita ad entrare nel mercato degli smartphone e tablet, con i propri processori OMAP, basati su architettura ARM, grazie ai Motorola Droid, Samsung Galaxy Tab 2, Amazon Kindle Fire, Kindle Fire HD ed i nuovi tablet equipaggiati di Windows RT prodotti da Toshiba. Cosa ne pensate?

“Large customers are increasingly developing their own custom chips, with long life cycles.”

Link | cnet

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/ziogeek/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273