Top

Ubuntu 11.04, Ecco Cosa Aspettarci

Come ad Aprile di ogni anno ci si ritrova a parlare delle novità della prossima release di Ubuntu, su quali novità tenere l’occhio puntato e magari su quali prepararci per un brivido inatteso.

Ebbene si, con la sua classica roadmap Ubuntu 11.04 Natty Narwhal (ovvero Narvalo Elegante) si presenta come la più elegante versione di Ubuntu di sempre, parola dello stesso Mister Canonical, Mark Shuttleworth, e vedrà la luce della versione definitiva per l’ultima settimana di Aprile circa.

Ubuntu indossa l’abito da sera per questa 11.04

Numerose le novità in ambiente software dove vedremo aggiornamenti illustri, come GCC alla versione 4.5  o Firefox 4 farebbero già parlare molto, ma gli aggiornamenti più importanti riguardano l’ultima versione Kernel e l’ultima versione X.org/Mesa.

Ubuntu 11.04 Natty Narwhal uscirà infatti con Kernel 2.6.38, che se magari ai più non dice altro che è una versione aggiornata, è bene precisare che non è solo la versione più aggiornata del Kernel Linux, ma è anche quella che segnerà una svolta decisa rispetto le precedenti versioni con l’aggiunta della patch  il kernel riesce a raggruppare i tutti i processi (anche se aperti su TTY diversi) andando ad aiutare il lavoro dello scheduler di sistema, riducendo di circa 1/10 il tempo di latenza massima e riducendo di parecchio quello di latenza, arrivando a valori fino di 1/60. Riducendo di così tanto il tempo di latenza, il sistema operativo del Pinguino riesce a reagire in maniera assolutamente più fluida anche in situazioni di uso consistente della memoria. Portando benefici che difficilmente riusciremo a spiegare, ma sappiate che con questo Kernel 2.6.38, sarà possibile, rispetto a prima, fare di più con lo stesso hardware.

Per quanto riguarda X.org/Mesa, che tutti i possessori di notebook con dual-GPU AMD-Intel drizzino le orecchie. Come saprete, la doppia configurazione hardware ha causato non poco scombussolamento nel mondo Linux, costringendo l’utente a configurazioni particolari per non vedere le due GPU accese contemporaneamente con conseguente consumo di batteria. Adesso tutto questo dovrebbe diventare un ricordo grazie all’introduzione del nuovo X.org e dei nuovi driver fgrlx. Anche se forse non sarà tutto pronto in tempo per il rilascio a fine Aprile, per fine Maggio questo inconveniente sarà quasi di sicuro solo un brutto ricordo.

Dal punto di vista grafico,  è confermato l’utilizzo di Unity anche per i sistemi desktop. Questa notizia ha creato qualche disappunto tra gli utenti più affezionati, ma a quanto pare il “progresso” non si può fermare, quindi Unity verrà introdotto come sistema grafico di default. Anche se ovviamente potrà essere disattivato su richiesta dati i requisiti 3D richiesti per il funzionamento di Unity.


Magari questo cambiamento renderà l’esperienza Ubuntu più piacevole, per il momento non rimane che aspettare o provare le versioni di test.

Link | Ubuntu

email
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perdere l'opportunità di ricevere il meglio di Ziogeek!


Commenti


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/ziogeek/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273